Domenica, 26 Settembre 2021
Attualità

Unimore. Professori decisi, studenti in crisi: salta causa sciopero il primo appello estivo

Dal 1° giugno al 31 luglio 2018 professori universitari e ricercatori si asterranno dallo svolgimento degli esami di profitto in 79 Università italiane. Tante critiche e poca consapevolezza da parte degli studenti

Dopo la protesta dello scorso anno il “Movimento per la Dignità della Docenza Universitaria” torna a scioperare e lo annuncia con una una lettera che conta 6.857 firme provenienti da tutta Italia. Sono 59 i professori e ricercatori dell'Università di Modena e Reggio Emilia che prenderanno parte allo sciopero, condizionando così lo studio e il percorso di centinaia di studenti. Di conseguenza, tante sono le critiche mosse dal corpo studentesco, spesso accompagnate dalla paura di non riuscire a laurearsi in tempo, di andare fuori corso o di non poter accedere alle borse di studio, come evidenzia la fotopetizione #giùlemanidagliappelli circolante sui social nelle ultime ore. 

La stessa Conferenza – l'organo rappresentativo degli studenti universitari – ha approvato una mozione che condanna il metodo scelto dai docenti. Un sondaggio che ha interessato alcuni studenti Unimore, ha evidenziato come oltre la metà di quelli dichiaratisi contrari allo sciopero non fosse a conoscenza delle motivazioni dello stesso. Risulta quindi necessario fare chiarezza. 

Il motivo principale dello sciopero da parte di professori e ricercatori è il riconoscimento dell’anzianità maturata tra il 2011 e il 2015. I docenti reclamano infatti che “le classi e gli scatti stipendiali bloccati nel quinquennio 2011-2015 vengano sbloccati a partire dal 1° gennaio 2015, anziché, come è attualmente, dal 1° gennaio 2016”. Nel Manifesto si chiede inoltre lo stanziamento di 80 milioni di euro (di fronte ai 20 mln previsti dalla legge di Bilancio 2018) “ai fini di incrementare il Fondo integrativo statale per la concessione delle borse di studio”, al quale intendono anche destinare le trattenute stipendiali derivanti da questo sciopero; in più, si richiedono le risorse necessarie alla messa a concorso di professori Associati e Ordinari. 

Per quanto riguarda le modalità della protesta, i docenti si asterranno dal tenere il primo appello dell’esame che gli compete, impegnandosi a procedere regolarmente con gli appelli successivi. E se l’appello è unico, quando si potrà sostenere l’esame? Domanda fondamentale per molti ragazzi. Niente paura: in questo caso è prevista l’organizzazione di un “Appello Straordinario” dopo il quattordicesimo giorno dalla data dello sciopero. Appelli “ad hoc” garantiti anche per laureandi e studenti Erasmus, Studentesse in gravidanza e Studenti e Studentesse con problemi di salute. 

In questo documento i nomi dei professori dell'Università di modena e Reggio Emilia che prenderanno parte allo sciopero.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unimore. Professori decisi, studenti in crisi: salta causa sciopero il primo appello estivo

ModenaToday è in caricamento