Diocesi, nuove nomine di parroci e amministratori in città e in provincia

Don Carlo Bertacchini parroco di Santa Caterina, a don Andrea Garuti Santa Rita e Saliceta San Giuliano. Nominati anche tre nuovi amministratori parrocchiali (a San Paolo, Camposanto e Levizzano), tre collaboratori e un vicario parrocchiale

Importanti novità nelle parrocchie dell’arcidiocesi, a partire dalle nomine dei nuovi parroci al Santissimo Crocifisso–Santa Caterina, di Santa Rita e Saliceta San Giuliano. Nella parrocchia del Santissimo Crocifisso–Santa Caterina, dove don Andrea Garuti e don Luca Balugani avevano lasciato l’incarico rispettivamente di parroco e collaboratore ad inizio mese, l’arcivescovo Erio Castellucci ha nominato come nuovo parroco don Carlo Bertacchini: classe 1975, ordinato presbitero nel 2005, era coparroco di San Paolo dal 2015 e parroco di Saliceta San Giuliano dallo scorso anno, oltre ad essere assistente del Csi Modena.

Per San Paolo è stato nominato amministratore e legale rappresentante don Franco Borsari, classe 1945, ordinato presbitero nel 1970, parroco della Beata Vergine Mediatrice alla Madonnina e del Santissimo Salvatore a Freto nonché vicario foraneo di «San Faustino–Madonnina».

La parrocchia di Saliceta San Giuliano, invece, sarà accorpata a quella di Santa Rita ed entrambe avranno come parroco don Andrea Garuti (in foto), 53 anni, ordinato presbitero nel 1992; don Luca Balugani, 49 anni, ordinato presbitero nel 1995, sarà collaboratore parrocchiale. La scelta dell’unificazione è stata spiegata ai parrocchiani dall’arcivescovo martedì scorso a Saliceta.

Lascia dunque Santa Rita dopo due anni don Stefano Andreotti, classe 1964 e ordinato presbitero nel 1991: sarà vicario parrocchiale di San Biagio Vescovo Martire a Maranello.

Da Maranello si sposterà il collaboratore don Isacco Spinelli, 80 anni, ordinato presbitero nel 1964, che è stato nominato collaboratore pastorale di Finale Emilia e Reno Finalese; nato a Rivara, dopo 25 anni di missione in Brasile fu parroco a Massa Finalese negli anni Novanta e vicario foraneo della «Bassa», prima di diventare parroco di Formigine e successivamente di Castelnuovo.

Le parrocchie di Solara, Camposanto e Cadecoppi, dopo la partenza di don Jorge Fabian Martin nominato ad inizio agosto vicario parrocchiale di Formigine, sono state affidate in qualità di amministratore parrocchiale a don Giuliano Gazzetti, vicario generale dell’Arcidiocesi, mentre don Santino Boncompagni sarà collaboratore pastorale: classe 1940, don Boncompagni fu parroco proprio di Camposanto e Cadecoppi tra gli anni Ottanta e Novanta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’ultima nomina riguarda don Alessandro Garuti, 67 anni, ordinato presbitero nel 1984 e parroco di Castelvetro dal 1998: sarà amministratore parrocchiale di Sant’Antonio Diacono Martire, a Levizzano, fino all’ingresso del nuovo parroco dopo la rinuncia di don Vittorio Pastorelli – classe 1938 e a Levizzano da 35 anni – per sopraggiunti limiti di età.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Scuole, contagi in altre 21 classi. Cinque finiscono in isolamento

  • A Modena 100 nuovi contagi. Decedute due anziane in città

  • Contagio, 79 casi nel modenese. Deceduti un 86enne e un 77enne

  • Neonatologia, sette operatori e un neonato positivi nel reparto del Policlinico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento