menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuova illuminazione per la Sinagoga firmata Hera Luce

La facciata del tempio israelitico di Modena, in Piazza Mazzini, è ora valorizzata da impianti innovativi a colonna che contengono proiettori orientabili

La facciata della Sinagoga, in piazza Mazzini, è oggi valorizzata da un nuovo impianto d’illuminazione, progettato e realizzato da Hera Luce con un investimento a proprio carico di circa 50.000 euro. La società del Gruppo Hera che si occupa di illuminazione pubblica e artistica sta infatti partecipando alle attività di riqualificazione della piazza, avviata dall’Amministrazione Comunale, che prevedono anche il rifacimento dell’illuminazione pubblica, oltre al rinnovo dei sottoservizi, affidato al Gruppo Hera, che è già stato concluso.

L’attuale illuminazione della piazza vede l’utilizzo di corpi illuminanti cilindrici a colonna, di nuova concezione, all’interno dei quali trovano posto  6 proiettori led orientabili Per dare maggiore risalto alla facciata del tempio israelitico di Modena, edificato nella seconda metà del XIX secolo nel cuore del centro storico cittadino, e agli edifici circostanti, i tecnici di Hera Luce hanno utilizzato due di queste colonne, eleganti, intelligenti e polifunzionali, che si inseriscono perfettamente e in modo non invasivo nel contesto architettonico di Piazza Mazzini. Quattro proiettori sono stati diretti sulla facciata della Sinagoga per farla risaltare nelle ore notturne.

L’utilizzo di lampade led e di sistemi di accensione e spegnimento temporizzati assicurano, oltre a un effetto visivo più consono, una gestione del nuovo impianto d’illuminazione più sostenibile sul piano ambientale.

Sul perimetro della piazza sono stati collocati proiettori di piccole dimensioni, che risultano essere praticamente invisibili nelle ore diurne ma che, dal momento della loro accensione, mettono in rilievo i margini, assicurando migliore visibilità del contesto architettonico in tutto il suo complesso.

La migliore percezione visiva della piazza nelle ore notturne, oltre che porre particolare attenzione a una zona urbana di alto pregio che si trova a poche decine di metri da Piazza Grande, Patrimonio dell’Unesco, garantisce maggiore sicurezza ai cittadini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, solo 97 casi nel modenese. Corrono le guarigioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento