Attualità

Montefiorino, per i Carabinieri un front-office nell'antica Rocca

Lasciata la sede originaria di via Casa Volpe a causa di criticità strutturali dovute ad un dilavamento. Si realizzerà uno dei primi esempi di in Italia di fusione di caserme dell’Arma territoriale e di quella Forestale

Nel pomeriggio di ieri, presso il Municipio di Montefiorino, si è tenuta la formale inaugurazione del “front office” dell’Arma dei Carabinieri. Si tratta di un’area operativa che permetterà di ospitare temporaneamente la Stazione Carabinieri e di continuare a garantire i servizi dell’Arma alle due comunità che fanno riferimento al presidio di Montefiorino, ovvero i comuni di Montefiorino e Palagano.

Il front office è ubicato in tre locali messi a disposizione dal Comune di Montefiorino all’interno dell’antica e prestigiosa rocca medievale.

L’intervento si è reso necessario a seguito delle criticità strutturali – connesse con un processo di dilavamento che stava progressivamente assumendo dimensioni preoccupanti per l’agibilità dell’originaria sede della Stazione Carabinieri in via Casa Volpe 1 - hanno suggerito il tempestivo avvio di una serie di procedure per rischierare il Reparto e mettere in sicurezza il personale e l’utenza che accedeva alla caserma.

Con l’autorizzazione del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri di Roma, attivato dalla Legione CC “Emilia Romagna”, e con la condivisione della Prefettura di Modena, è stata così avviato l’iter di ripiegamento che oggi ha avuto il suo esito. L'ufficio sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 12 il lunedì, mercoledì venerdì, sabato, domenica e festivi, mentre dalla 16.30 alle 18.30 il martedì e giovedì.

Nel contesto, un ruolo di straordinaria importanza ha assunto la proficua interlocuzione con i Sindaci Paladini e Braglia, “primi cittadini” dei comuni rispettivamente di Montefiorino e Palagan, che, in perfetta sinergia hanno fornito un determinate contributo sia per l'allesimento dell'ufficio, sia per l'arredo della Stazione CC Forestale di Via Dante Alighieri, ove troverà temporaneo alloggio e supporto logistico il personale dell’Arma accasermato appartenente a entrambi i presidi, la Stazione CC e la Stazione CC forestali.

Nel frattempo, sono in corso di definizione le attività progettuali, con il supporto del Provveditorato delle Opere Pubbliche, di riallestimento e ristrutturazione della caserma di Via Dante per permettere, entro un anno circa, di completare la manovra logistica e trasferire definitivamente la Stazione CC di Montefiorino presso l’attuale sede della Stazione CC Forestale, ove entrambi i Reparti “coabiteranno”. Si realizzerà uno dei primi esempi di in Italia di fusione di caserme dell’Arma territoriale e di quella Forestale, in un quadro di risparmi e di sinergie che è alla base del processo di accorpamento tra l’ex Corpo Forestale dello Stato e l’Arma dei Carabinieri, avvenuto con il D. Lgs. 177/16.

La cerimonia di inaugurazione odierna si è tenuta con l’autorevole presenza del Generale di Brigata Davide Angrisani – Comandante della Legione Carabinieri “Emilia Romagna”, giunto appositamente da Bologna per ringraziare i Sindaci Paladini e Braglia per l’impegno che le loro due Comunità hanno inteso offrire per rendere possibile l’attuazione dell’importante progetto infrastrutturale. Nell’occasione il Generale Angrisani ha annunciato di aver inviato 41 Carabinieri neo assegnati dalle Scuole Allievi nei reparti dell’Arma della Provincia, 2 dei quali proprio a rinforzare la Stazione CC di Montefiorino.

Presenti anche il Colonnello Marco Pucciatti – Comandante Provinciale Carabinieri di Modena, e il Capitano Simone Scafuri, Comandante della Compagnia CC di Pavullo. Come segno tangibile di gratitudine, il Comandante della Stazione CC, Mar. Michele Vitolo, ha consegnato ai due Sindaci il calendario storico dell’anno 2021.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montefiorino, per i Carabinieri un front-office nell'antica Rocca

ModenaToday è in caricamento