Castelnuovo, un edificio in più per allargare gli spazi della scuola “Don Milani”

Da lunedì sei aule didattiche e un laboratorio in più in un nuov immobile acquisito dal COmune

Prosegue l’impegno dell’Amministrazione comunale di Castelnuovo Rangone per la scuola. In questi mesi il Comune ha acquisito un nuovo immobile da destinare all’Istituto Comprensivo “Giacomo Leopardi”, al fine di aumentare i luoghi per fare lezione e permettere il proseguimento della didattica in presenza in sicurezza.   

Un intervento aggiuntivo per garantire il regolare svolgimento dell’attività scolastica, a completamento del piano spazi messo a punto nel corso dell’estate, che permette di rispondere alle esigenze di distanziamento dovute all’emergenza sanitaria, con ampi spazi idonei a ospitare le classi delle primarie e nuovi laboratori per le scuole secondarie di primo grado. 

L’edificio si trova in piazza Brodolini, il Comune di Castelnuovo si è fatto carico del costo dei lavori di adeguamento della nuova succursale, per un investimento totale di 100mila euro – della somma 10 mila euro sono stati coperti da contributo ministeriale – con la realizzazione di spazi che ospiteranno fino a sei aule didattiche e uno spazio laboratoriale, oltre alle aree destinate all’accoglienza e ai servizi. La struttura è già ultimata e a disposizione dell’Istituto, lunedì 9 novembre al suono della campanella gli studenti potranno avere accesso. 

“In periodi di crisi come quella che stiamo vivendo – spiega il sindaco di Castelnuovo Rangone Massimo Paradisi – diviene fondamentale avere la capacità di investire, certo per fronteggiare l'emergenza, ma anche con uno sguardo rivolto al futuro. Con questi nuovi spazi non doniamo solo, oggi, alla scuola luoghi per consentire didattica in presenza, ma anche, per il futuro, luoghi per attività laboratoriali e di sperimentazione didattica”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento