Unimore trova nuovi spazi, pronti 2.000 banchi in più per la ripresa delle attività

La maggior parte sarà a Reggio Emilia, ma anche a Modena verranno utilizzati spazi al di fuori delle sedi univeristarie tradizionali

Nel pieno della fase immatricolazioni Unimore continua ad investire per garantire alle migliaia di future matricole in arrivo la possibilità di assistere, entro una precisa strategia di progressiva apertura, alle attività didattiche in piena sicurezza e in spazi adeguati. Una sfida non semplice, stante le attuali norme di distanziamento sociale, che infatti ha portato l'Ateneo alla conferma delle lezioni online almeno per il primo semestre 2020/21.

Dal prossimo anno accademico l’Ateneo di Modena e Reggio Emilia potrà però beneficiare di circa duemila nuovi posti in aula rispetto agli anni passati: ciò sarà possibile, in buona parte, grazie all’utilizzazione dell'ex Seminario di Reggio Emilia, ma non solo: anche nella città di Modena saranno infatti disponibili nuovi spaziutilizzando sale anche al di fuori degli edifici universitari.

Il completamento del progetto relativo all’ex Seminario, previsto per il mese di novembre 2020, porterà nella città di Reggio Emilia un terzo Polo universitario, in aggiunta a Palazzo Dossetti e al Campus San Lazzaro, con il conseguente ampliamento degli spazi a disposizione per la didattica e per la ricerca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Nell’ottica di garantire la massima qualità dell'offerta formativa di Unimore in piena sicurezza – dichiara il Rettore Carlo Adolfo Porro - stiamo proseguendo in questi giorni nella realizzazione di una precisa strategia di progressiva apertura e qualificazione dei nostri spazi: i laboratori, in cui operano singoli o piccoli gruppi, sono sempre frequentati e operativi; abbiamo definito un piano di accoglienza per le nuove matricole che, da metà settembre, consentirà loro uno stretto dialogo con i docenti, sia mediante incontri in presenza sia mediante attività in modalità mista o a distanza; abbiamo appena terminato la messa a punto di un progetto che consentirà di accedere alle biblioteche – dove il prestito in questi mesi, grazie alla dedizione del personale tecnico-amministrativo, non si è mai interrotto – in piena sicurezza secondo modalità di accesso che verranno indicate mediante una segnaletica accogliente e disseminata nei diversi spazi; a tutto questo si accompagna l’importante novità di poter contare, nel corso del prossimo anno, su circa 2000 nuovi posti aggiuntivi in aula disponibili, tra Modena e Reggio Emilia, grazie alla realizzazione di alcuni importanti progetti di recupero e riqualificazione architettonica che renderanno fruibili nuovi spazi per il nostro Ateneo. Unimore è in piena attività e mira a moltiplicare le sue connessioni e relazioni a cominciare dallo stretto rapporto con i suoi studenti e le sue studentesse, ma anche continuando a valorizzare l’impegno di personale tecnico amministrativo, docenti e ricercatori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid. Studenti positivi in quattro scuole di Modena e in una di Carpi

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Altri quattro casi nelle scuole. Classi in isolamento a Modena, Carpi e Castelfranco

  • Castelvetro, ciclista di 27 anni esce di strada e perde la vita in via Bionda

  • Vintage e Second Hand | 4 negozi di pezzi d'abbigliamento unici e pregiati a Modena

  • Schianto in moto sulla Pedemontana, muore un 74enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento