Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità Castelfranco Emilia / Via Pieve

Villa Sorra, nel giardino romantico hanno preso casa le nutrie

Il progressivo abbandono di quello che era uno dei "Parchi più belli d'Italia" ha portato anche questa conseguenza

"Hanno l’inconsapevole fortuna di poter frequentare assiduamente un giardino bellissimo, da anni ormai inaccessibile alla gente, salvo qualche sporadica visita guidata domenicale. Le nutrie hanno invaso il Giardino Storico di Villa Sorra e sono solo una delle manifestazioni dello stato di abbandono che regna in quello che neppure cinque anni fa poteva fregiarsi del premio nazionale “Parco più bello d’Italia”" La denuncia arriva ancora una volta dalla condisgliera comunale di San Cesario Sabina Piccinini, che da anni segue le poco edificanti vicende di Villa Sorra, progressivamente abbandonata in attesa di un progetto di riqualificazione per ora non ancora formalizzato.

"Oggi la realtà è ben diversa. Tronchi ultracentenari crollati a terra, la bellissima siepe di bosso, che conferiva decoro e prestigio al Giardino, miseramente rinsecchita da anni. Il servizio di manutenzione del verde è affidato ad un’impresa esterna che ha vinto l’appalto tre anni fa presentando l’offerta economicamente più vantaggiosa. A fine anno l’appalto scadrà, ma non è dato sapersi quali interventi di manutenzione del verde siano stati finora effettuati. Da mesi il nostro Gruppo ha presentato al Comune di Castelfranco la richiesta del consuntivo analitico degli interventi effettuati presso Parco e Giardino storico dall’impresa vincitrice dell’appalto. Nessuna risposta è pervenuta, al punto che si è reso necessario interpellare la Prefettura", aggiunge Piccinini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Sorra, nel giardino romantico hanno preso casa le nutrie

ModenaToday è in caricamento