Attualità

Castelfranco: offese ai volontari della sicurezza, dura condanna del sindaco

Aggressioni verbali ricevute dai volontari per la sicurezza durante i controlli volti a contrastare il potenziale contagio da covid19

“Condanno duramente, senza sé e senza ma, alcuni atteggiamenti, volgari e offensivi, ricevuti da diversi volontari della sicurezza nei giorni scorsi in città, durante le consuete fasi di controllo sul territorio per il corretto utilizzo delle mascherine protettive per contrastare il potenziale contagio da Covid19. Credevo di averne viste tante, ma evidentemente, talvolta, bisogna prendere atto che al peggio non c’è mai fine e che in giro ci sono anche persone, fortunatamente poche, che definirei, con garbo, diversamente intelligenti, le quali, invece che rispettare le regole e apprezzare il lavoro dei volontari, danno libero sfogo ad atteggiamenti per me inammissibili”.

Queste le dichiarazioni del Sindaco di Castelfranco Emilia Giovanni Gargano, intervenuto per condannare con fermezza alcuni episodi denunciati dai vertici dell’Associazione Pensionati della Polizia Penitenziaria. Secondo quanto riportato in una lettera scritta dal Presidente dell’Apedeppe Giuseppe Segretario, nelle ultime settimane, in particolare durante le giornate di mercato, si sarebbero infatti verificati diversi episodi di aggressioni verbali, con offese e provocazioni, nei confronti dei volontari operativi per la verifica del corretto utilizzo dei dispositivi di protezione personale.

Episodi, questi, subito stigmatizzati dal Primo Cittadino che ha voluto invece “ringraziare ancora una volta, e di cuore, le donne e gli uomini che formano la rete di volontariato del nostro territorio, una vera eccellenza di cui siamo profondamente orgogliosi. La stragrande maggioranza dei castelfranchesi – ha poi sottolineato - è rappresentata da persone per bene che non solo seguono con rigore le regole per prevenire il contagio da covid19, ma sanno anche apprezzare l’attività dei volontari che, non dimentichiamolo mai, donano il loro tempo alla comunità, anche per la sicurezza di tutti, maleducati compresi. Evidentemente, però, c’è anche una strenua minoranza che non perde occasione per evidenziare la propria sciatteria. Ecco, sappiano, lor “signori”, che da queste parti non c’è spazio e mai ci sarà per comportamenti come questi. Se necessario, siamo pronti a tutelare i nostri volontari in tutte le sedi competenti”.

“Evidentemente – ha infine aggiunto il Comandante della Polizia Locale di Castelfranco Emilia Cesare Augusto Dinapoli – alcune persone non riescono a cogliere né l’importanza del prezioso lavoro svolto dai volontari quotidianamente, né la pericolosità di questo virus. Limiti di cui prendiamo atto, ma, ciò detto, dal canto nostro procederemo senza esitazioni con immediate denunce all’Autorità Giudiziaria, laddove questi episodi deprecabili dovessero ripetersi nuovamente”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelfranco: offese ai volontari della sicurezza, dura condanna del sindaco

ModenaToday è in caricamento