rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Attualità San Faustino / Viale Italia

“Money first”, nuova azione artistica firmata Ulixes in viale Italia

Nella notte il collettivo Nomissis ha affisso in città una nuova opera, che critica in profondità il sistema capitalistico

"Restiamo a casa che andrà tutto bene?" Se lo chiedono retoricamente gli attivisti di Nomissis, il collettivo già protagonista di altre azioni artistiche in città, che nottetempo hanno affisso una nuova opera firmata da Ulixes. Dopo l'operaio incatenato alla pizza sulla rotonda di San Donnino (Italpizza), ora è la volta di un businessman che trionfa suo covid, su un pannello per affisisioni di viale Italia. L'opera è stata ribattezzata “Money first”.

"Non c’è bisogno di raccontarla o spiegarla, ognuno interpreta l’opera come preferisce - commentano sul loro sito gli attivisti - A noi viene in mente il piede del denaro che è sempre sopra e prima di tutto, comunque e ovunque, anche sopra un misterioso e microscopico virus, a dispetto di morti, miserie, catastrofi ecc".

Un'opera di profonda critica al sistema: "La misteriosa pandemia ha accelerato quello che stava lentamente accadendo da anni. Aumento di indebitamento pubblico, da rendere cittadini e Stati ancora più alla mercè di creditori privati sotto le sigle di BCE, BM, FMI, FED. Plurivaccinazione mondiale, obbligatoria con gravi limitazioni o sanzioni a chi si oppone, e prassi farmacologiche di puro profitto,  che abbassando le difese immunitarie,  rendono la popolazione sempre più dipendente da farmaci. Controllo totale di parola e azione, (importante il 5G) con applicazioni cellulari di controllo obbligatorie, per motivi di “salute pbblica” o “sicurezza nazionale”, distanziamento sociale, divieto di aggregazione e protesta, Obbligo di transazioni online, scomparsa del contante, censura, discriminazione, denigrazione, esclusione sociale e ammende per chi non si allinea…"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Money first”, nuova azione artistica firmata Ulixes in viale Italia

ModenaToday è in caricamento