Ozono oltre la soglia, evitare l’esposizione nelle ore più calde

Si è registrato nella stazione di monitoraggio del parco Ferrari, il superamento della soglia di Ozono nell’atmosfera. Tra i rischi irritazioni alle mucose respiratorie

A causa delle alte temperature registrate negli ultimi giorni e del persistere delle condizioni di stabilità atmosferica, nella giornata di lunedì 1 luglio si sono verificati alcuni superamenti della soglia di ozono registrati dalla stazione di monitoraggio della qualità dell’aria del Parco Ferrari.

La concentrazione di ozono è risultata superiore alla soglia dalle 13 alle 14 e dalle 16 alle 18; il valore massimo è stato di 190 microgrammi per metro cubo ed è stato raggiunto tra le 17 e le 18.

L’ozono che si forma nella fascia atmosferica detta stratosfera, ovvero quella zona compresa tra i 10 e i 50 km di altezza è particolarmente utile in quanto agisce come schermo protettivo nei confronti della radiazione solare ultravioletta. L’ozono in bassa atmosfera è invece dannoso in quanto dotato di elevata capacità ossidativa nei confronti dei tessuti biologici e ha come effetto collaterale l’irritazione delle mucose respiratorie e degli occhi, che scompare se l’esposizione non è troppo intensa e prolungata.

Si consiglia pertanto alle persone più sensibili, agli anziani e ai bambini, di limitare l’esposizione evitando di svolgere attività che comportino l’aumento dell’intensità respiratoria, come attività sportive o comunque faticose, in particolare nelle ore di maggiore concentrazione di inquinanti, che sono quelle comprese tra le 13 e le 19.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dall’inizio di giugno è attivo il piano Estate sicura, messo in opera dal Comune di Modena e dal dipartimento di Cure primarie dell’Azienda Usl con la collaborazione delle associazioni di volontariato. Nell’ambito del Piano, il settore Politiche sociali del Comune ha provveduto, nei giorni scorsi, ad allertare i servizi di accoglienza. Tra le azioni attivate con il Piano ci sono, inoltre, l’assistenza farmaceutica e i pasti a domicilio all’occorrenza, oltre a un numero verde dedicato che offre accoglienza e ascolto agli anziani in difficoltà psicologica a causa dell’isolamento e piani informativi rivolti a cittadini e collaboratrici familiari per fornire consigli su come difendersi dal grande caldo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale e grandine, una furia in piena notte si abbatte sulla provincia

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Modena usano... il freddo!

  • Festa de L'Unità, prime anticipazioni sugli spettacoli di Ponte Alto

  • Coronavirus, individuati 56 nuovi casi positivi. Due i decessi

  • Temporali. Ancora grandine e vento forte, crollati diversi alberi

  • Contagio, 5 casi nei comuni di Formigine, Castelnuovo e Modena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento