rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Attualità

Richieste di cittadinanza italiano, ora i pagamenti si fanno online

Da ieri in vigore la nuova ormativa che si adegua ai supporti tecnologici con pagoPA

A partire dal  25 maggio 2022 chi deve presentare l’istanza di cittadinanza italiana potrà effettuare il pagamento  del contributo di 250 euro  e della marca da bollo di 16 euro direttamente sul portale Servizi, area Cittadinanza, del Dipartimento per le Libertà civili e l'Immigrazione, grazie all'integrazione delle funzionalità della piattaforma PagoPA,  che garantisce i pagamenti elettronici per i servizi dell'amministrazione pubblica.

Fino all'8 luglio 2022, in via transitoria, sarà ancora possibile utilizzare, accanto al sistema pagoPA, la tradizionale modalità di scansione e invio, nel modulo telematico di domanda, della ricevuta del pagamento del contributo e dell'indicazione degli estremi della marca da bollo telematica.

Al termine della fase transitoria, quindi dopo l'8 luglio, sarà utilizzata esclusivamente la piattaforma pagoPA, con tutti i canali e le opzioni di pagamento consentiti, e con la possibilità di recuperare automaticamente il pagamento già effettuato da parte del richiedente che voglia ripresentare la domanda dopo il rifiuto dell'istanza.

Boom di richieste di passaporto e attese fino a tre mesi, la nuova organizzazione in Questura

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Richieste di cittadinanza italiano, ora i pagamenti si fanno online

ModenaToday è in caricamento