rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Attualità Castelfranco Emilia

Castelfranco intitola un parco a Lorenzo D'Auria, agente del SISMI ucciso in Afghanistan

Il maresciallo capo morì a 33 anni in seguito alla sparatoria conseguente al blitz dei reparti speciali, che aveva come obbiettivo la sua liberazione

A dodici anni dalla sua scomparsa, l’Amministrazione Comunale rende omaggio all’agente SISMI (attuale AISE) originario di Cavazzona, intitolando un parco alla sua memoria. Sabato 5 Ottobre, alle 10:30, si svolgerà la cerimonia di intitolazione di un parco pubblico 
in via Dei Cantastorie a Cavazzona di Castelfranco Emilia, alla memoria di Lorenzo D’Auria, originario della frazione dove tuttora vivono i suoi genitori.

Lorenzo era stato inviato in Afghanistan con compiti di supporto informativo al contingente italiano operante nell’ambito della missione ISAF. Rapito dai talebani il 22 settembre del 2007, rimase gravemente ferito nel blitz per la liberazione degli ostaggi, e morì il 4 ottobre 2007, all’Ospedale militare del Celio di Roma.

Alla cerimonia saranno presenti, oltre al Sindaco Giovanni Gargano ed all’Amministrazione Comunale, il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e rappresentanti delle Autorità Civili, Militari e Religiose.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelfranco intitola un parco a Lorenzo D'Auria, agente del SISMI ucciso in Afghanistan

ModenaToday è in caricamento