Venerdì, 25 Giugno 2021
Attualità Ospedale Universitario

Pasqua in ospedale: arrivano uova e pensieri per i piccoli ricoverati

Tante le associazioni che hanno fatto sentire la loro presenza a tutti i piccoli ricoverati che in questo periodo non possono ricevere le visite dei parenti. L’ospedale si colora così di dolci uova e giocattoli

È tradizione che durante le feste, di Natale e di Pasqua, i bimbi ricoverati al Policlinico ricevano regali e visite per rallegrare un po’ questo periodo che di solito viene trascorso in famiglia e che, invece, sono costretti a trascorrere in ospedale.

Quest’anno la lotta al COVID19 ha reso impossibile le visite a tutti i pazienti, compresi i bambini. Eppure, tante istituzioni e associazioni, si sono ricordare di loro e hanno fatto sentire il loro sostegno alla Pediatria e all’Oncoematologia Pediatrica.

Ma il 2 di aprile sono arrivate come dolce sorpresa a tutti le uova offerte dagli Allievi ufficiali dell’Accademia Militare: I cadetti non potendo essere presenti di persona a causa della situazione pandemica, hanno accompagnato il dono con un elegante biglietto di auguri pasquali realizzato dall’European Neuroblastoma Association partner dell’iniziativa.

L’8 aprile è stato il turno della Fondazione Garavaglia, Dottor Sorriso, che ha donato innovative “Uova di Pasqua Giocattolo” ai bambini ricoverati ed ai figli dei dipendenti del Policlinico. Dottor Sorriso, che da tempo collabora con il Policlinico in progetti di Clown-terapia, è impegnato anche nel progetto IL SORRISO CHIAMA che ha l’obbiettivo di far interagire i Dottori del Sorriso con i bambini tramite delle videochiamate organizzate direttamente con i loro genitori a seguito di una loro richiesta di contatto. Il dono è stato generosamente esteso a tutto il personale sanitario della Pediatria in considerazione del grande impegno profuso in questo drammatico periodo.

Nei prossimi giorni si aggiungeranno a queste iniziative anche quelle del Gruppo Sportivo della Polizia Municipale che ha consegnato le uova donate dalla Sezione Salvamento di Ricadi (Tropea) e ORM Protezione civile di Nonantola che insieme al Sindaco e all’Amministrazione Comunale sabato 11 mattina consegneranno le uova donate da loro e da Conad il Parco di Modena alla presenza del prof. Lorenzo Iughetti.

“In questo particolare periodo – ha commentato il prof. Lorenzo Iughetti, Direttore della Pediatria - in effetti l’attenzione che le varie Associazioni mostrano nei confronti die bambini ricoverati è particolarmente importante per mantenere un clima sereno nel Reparto. Essendo infatti sospesa la tradizionale attività scolastica e le normali iniziative di volontariato che animano di consueto la vita della Pediatria, i bambini che hanno la necessità di essere ricoverati si trovano in una situazione meno animata del solito. Il regalo costituisce una gioiosa sorpresa e contribuisce a ridare a tutti i bambini e ai loro genitori una sensazione di festa che allontana le paure e i timori inevitabilmente connessi al ricovero ospedaliero. Per i medici, gli infermieri e gli operatori sanitari questa attenzione da parte delle varie associazioni cittadine costituisce inoltre uno stimolo a un impegno sempre più attento e partecipe nella cura dei bambini, che, come ben sanno coloro che si occupano del mondo dell’infanzia, non si può limitare alle terapie farmacologiche ma deve essere cura globale della persona”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasqua in ospedale: arrivano uova e pensieri per i piccoli ricoverati

ModenaToday è in caricamento