menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pensionamento per Paolo Soli: 13 anni nella Neuropsichiatria Infantile di Modena

Il saluto dei colleghi e dell’Azienda USL: “Grazie per tutto quello che ci hai trasmesso, con calma e sicurezza: sei stato un faro indispensabile”

La Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza (NPIA) dell’Azienda USL di Modena saluta il suo direttore, il dottor Paolo Soli, andato in congedo dopo oltre 33 anni di servizio nella nostra provincia.

Il 30 novembre scorso ha salutato i colleghi con i quali ha condiviso gran parte della sua carriera: “Sei stato un faro che ci ha guidato, con calma e sicurezza, anche nei momenti più difficili. Grazie per tutto quello che ci hai trasmesso” è il commosso ringraziamento degli operatori della NPIA di Modena, a cui si aggiunge quello, altrettanto sentito, della Direzione Generale dell’Azienda USL.

Dopo la laurea e la specializzazione, conseguite entrambe con il massimo dei voti, inizia la propria carriera professionale con incarichi di medicina territoriale prima di approdare, nel 1987 alla Neuropsichiatria di Pavullo. Nei successivi dieci anni dimostra abilità e doti che gli consentono di ottenere, nel 1997, l’incarico di responsabile della NPIA di Area Sud (Vignola, Sassuolo e Pavullo). Passano altri dieci anni e Paolo Soli è nominato direttore del settore di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza dell’Azienda USL di Modena, incarico che manterrà fino alla pensione.

Dotato di vasta cultura, grande sensibilità ed elevata competenza professionale, nel 2011 è stato scelto dalla Regione Emilia-Romagna in qualità di Consulente tecnico per il coordinamento dei programmi di sviluppo professionale ed organizzativo in Neuropsichiatria della Infanzia e dell’Adolescenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la provincia di Modena sarà "zona rossa" da giovedì 4 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento