rotate-mobile
Attualità Campogalliano

Campogalliano, pettorine ad alta visibilità per andare a scuola a piedi

Il dono della cooperativa dei bilanciai a bambini e volontari di "Piedibus". Ambiente, responsabilità e comunità le qualità di questo servizio gratuito

Cinquanta pettorine ad alta visibilità per camminare in sicurezza verso scuola. È questo il dono della Cooperativa Bilanciai a studenti e volontari del progetto “Piedibus”, un servizio gratuito che da quasi nove anni unisce, in una passeggiata di 900 metri, bambini e adulti di Campogalliano. Nato nel 2013 da un'idea di un cittadino particolarmente sensibile ai temi ambientali, Matteo Pacifici, e sostenuto nel tempo dalle varie amministrazioni comunali, il Piedibus rappresenta oggi un vero patto di comunità: incremento della mobilità sostenibile, salvaguardia della salute e sviluppo della socialità di grandi e piccoli, sono infatti alcuni degli aspetti più importanti di questo rituale mattutino che si svolge dal primo all'ultimo giorno di scuola.

Grazie a una convenzione tra Comune e Auser (Associazione per l'invecchiamento attivo), il servizio può contare sulla presenza di volontari che godono di copertura assicurativa iscrivendosi gratuitamente all'associazione; ma non solo. Da sempre il coinvolgimento comunitario riguarda anche aziende, associazioni o gruppi di cittadini che donano ai bambini gilet rifrangenti: per i prossimi anni a essere distribuite saranno le pettorine donate dalla Società Cooperativa Bilanciai, storica azienda leader nel settore dei sistemi di pesatura, che ha prontamente accolto l'invito a sostenere il progetto.

Queste le parole di Enrico Messori, presidente della Cooperativa: “Il progetto Piedibus, nella sua semplicità è straordinario perché dimostra in modo tangibile che con una buona idea e il senso di comunità si possono fare cose importanti che rappresentano anche un investimento sui cittadini di domani. Si fornisce un messaggio legato alla tutela dell'ambiente, i genitori partecipano attivamente e in più, lungo il percorso, i bambini chiacchierano con i loro amici, imparano cose utili sulla sicurezza stradale e si guadagnano un po’ di indipendenza. Tutti fattori che per noi sono molto importanti, oltre naturalmente al desiderio di mantenere un solido e attivo rapporto con il territorio in cui la nostra cooperativa da sempre opera. Rivolgo quindi il mio sentito grazie all'amministrazione locale per averci coinvolto”. 

Dal 2013 sono quasi 400 i bambini iscritti al servizio, mentre 50 sono i volontari il cui coordinamento passa anche attraverso gruppi Whatsapp e Facebook dedicati. Secondo alcune stime elaborate dal Comune, sono circa 40 le auto in meno ogni mattina, favorendo in questo modo una diminuzione di 28 kg di CO₂ giornaliera nell'atmosfera. Il Piedibus è un servizio completamente gratuito anche per le famiglie: è possibile infatti iscriversi tramite modulo scaricabile sul sito dell'Istituto Comprensivo, dove sono consultabili anche i tragitti e le fermate aventi per capolinea la Scuola primaria G. Marconi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campogalliano, pettorine ad alta visibilità per andare a scuola a piedi

ModenaToday è in caricamento