menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vignola, una pietra d'inciampo in via Fontana dedicata a Ugo Milla

DOpo sei anni trova compimento il progetto in memoria del vignolese morto ad Auschwitz

E' stata posata oggi a Vignola in via Fontana una pietra d'inciampo in ricordo di Ugo Milla, qui nato il 4 novembre 1894, arrestato a Verderio Superiore (LC) il 13/10/1943 e assassinato ad Auschwitz il 11/12/1943. Il padre era Ufficiale del dazio, perciò la famiglia era soggetta a frequenti trasferimenti. Pochi anni dopo la nascita di Ugo infatti si spostarono in altro comune ed il suo nome venne dimenticato.

Nel 2005 la Professoressa Cosima Zolfo con i suoi alunni di scuola media avviò una ricerca, proprio in vista della Giornata della Memoria, per scoprire se ci fossero stati deportati vignolesi che non sopravvissero ai campi di sterminio. Grazie al loro lavoro e a quello del Centro Studi "Mezaluna" uscì dall'oblio il nome di Ugo Milla e vennero fatte ricerche approfondite sulla sua vita e sulla sua famiglia.

Nel 2014 fu presentato in Consiglio Comunale da parte dei consiglierei di Vignola Cambia un ordine del giorno perchè venisse posata una pietra di inciampo in sua memoria e da allora ha preso l'avvio un lungo percorso che ci ha visti oggi finalmente scoprire la "Stolpersteine".
Il valore della pietra d'inciampo è proprio quello di lasciare un monito perenne a ciò che mai più deve ripetersi. E' un memento a ricordare quali siano i valori necessari di comunità, uguaglianza, equità, rispetto.

Questa posa è frutto del lavoro di tanti attori, che negli ultimi 15 anni si sono adoperati per riportare alla luce il nome, la figura, la storia di Ugo Milla, a dimostrazione dell'importanza del lavoro di collaborazione, sinergia, comunicazione che serve per raggiungere obiettivi comuni.

WhatsApp Image 2021-01-27 at 14.15.46-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, oggi 379 casi e 7 decessi in provincia di Modena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento