menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Prospero, la frazione di San Lorenzo avrà una nuova ciclabile

Nei giorni scorsi sono partiti i lavori per la realizzazione di una pista ciclopedonale di collegamento nella frazione di San Lorenzo.
Il percorso ciclabile si svilupperà per circa un chilometro, parallelamente a via Viazza, con larghezza variabile da 1,5 a 2,5 metri in base ai fossi ed alle recinzioni dei fabbricati adiacenti. Il tracciato partirà dall'intersezione di via Viazza con via Chiesa di San Lorenzo e terminerà prima dell'incrocio con la Statale 12, la cui gestione è di competenza del Comune di Bomporto. A metà percorso questa ciclabile si ricongiungerà con il percorso Natura del Secchia, la pista EuroVelo7 e via Zoccolo, nel Comune di Bomporto.

La pista sarà dotata di elementi di separazione costituiti da strisce di delimitazione longitudinale e da delimitatori di corsia. Lungo tutto il percorso, oltre alla segnaletica orizzontale, saranno installati archetti di protezione. Si provvederà inoltre alla realizzazione di opportuna segnaletica verticale ed orizzontale nell'attraversamento dell'incrocio con via Zoccolo. L'intervento si arricchisce con la realizzazione dell'impianto di pubblica illuminazione e fibra - la cui realizzazione è oggetto di altro appalto - per dare alla collettività un servizio completo e sicuro.

Il costo totale dell'intervento ammonta a 134.218 euro ed è finanziato dalla Regione Emilia-Romagna per un importo pari a 100.000 euro e dal Comune di San Prospero per 34.218 euro. I lavori sono a carico della ditta Emiliana Asfalti di San Felice e si prevede termineranno entro fine febbraio 2021.

"La pista ciclabile risponde all'esigenza di recuperare una dimensione più umana, migliorando la qualità della vita - dice l'Assessore alla Mobilità ed all'Ambiente del Comune di San Prospero Antonio Capasso - Scopo principale dell'intervento è la realizzazione di un sistema pedonale e ciclabile di utilità quotidiana, che agevoli gli spostamenti dei cittadini verso le varie attività civili e socioeconomiche, favorendo una mobilità alternativa di tipo 'lento'. Come Amministrazione teniamo alta l'attenzione sulla viabilità del territorio comunale, per mantenere in regime di sicurezza il transito pedonale e veicolare".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento