Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Attualità

Pneumatici invernali: non in regola un veicolo su dieci

Sono usciti i risultati della campagna per la sicurezza stradale promossa dalla Polizia Locale di Modena. Il 10% dei veicoli non è in regola

Ad inverno già inoltrato quasi il 10 per cento dei veicoli che circolano in città è risultato non in regola con la norma che prevede l’utilizzo di gomme invernali o catene a bordo durante il periodo invernale.

Su 140 veicoli controllati, 13 sono stati sanzionati perché non in possesso della dotazione che consente di affrontare la strada in modo idoneo anche in presenza di neve e ghiaccio più ulteriori 38 sanzioni hanno invece riguardato altre violazioni del Codice della Strada.

Sono questi i dati che emergono dalla campagna per la sicurezza stradale effettuata nel periodo dal 9 al 17 dicembre dalla Polizia locale di Modena.

I controlli sui veicoli servivano per verificare, in particolare, l’utilizzo di gomme invernali o catene a bordo compatibili con gli pneumatici installati sul veicolo, come prevede un’ordinanza del Comune di Modena.

L’obbligo era entrato in vigore il 15 novembre e nei giorni in cui si sono svolti i controlli, preventivamente programmati e annunciati attraverso mezzi di comunicazione e canali social utilizzati dalla Polizia Locale, il territorio comunale è stato interessato da una precipitazione nevosa che ha creato disagi al traffico dovuti anche alla circolazione sulle strade di veicoli, e in particolare di mezzi pesanti, sprovvisti di pneumatici invernali o catene. Tre i mezzi pesanti sanzionati per questo motivo solo nella giornata del 13 dicembre mentre nevicava.

L’obbligo, dettato da ragioni di sicurezza stradale, sussiste anche se non vi sono precipitazioni nevose ed è valido per tutti i veicoli a motore, esclusi ciclomotori a due ruote e motocicli che possono circolare solo in assenza di neve o ghiaccio sulla strada o di fenomeni nevosi in atto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pneumatici invernali: non in regola un veicolo su dieci

ModenaToday è in caricamento