Covid, contagiati 8 pazienti della Casa della Salute di Castelfranco Emilia

La maggior parte è stata ricollocata nell’Ospedale di Comunità Covid attiguo al reparto non-covid, che era stato aperto appena il 30 marzo scorso. Attività ordinaria sospesa

E' di otto ricoverati positivi il bilancio del piano straordinario di tamponi a cui sono stati sottoposti i pazienti dell’Ospedale di Comunità (OsCo), all’interno della Casa della Salute Regina Margherita di Castelfranco Emilia. 

Il nuovo Ospedale di Comunità era entrato in funzione dopo la ristrutturazione il 15 marzo scorso e ospitava 8 pazienti. L’attività nel reparto Covid era iniziata invece il 30 marzo corso. Dopo due settimane il bilancio è salito.

La misura, disposta dopo il riscontro di un caso di positività al coronavirus presso l’OsCo per pazienti negativi, ha permesso il trasferimento di cinque degli otto ricoverati risultati positivi presso l’altro OsCo presente nella Casa della Salute di Castelfranco Emilia, dedicato ai pazienti Covid. Gli altri tre sono stati ricoverati in ospedale per accertamenti clinici per cause non legate al coronavirus. Tre i pazienti risultati negativi: uno è stato ricollocato presso l’Hospice, mentre due sono stati dimessi.

Non essendo possibile riconvertire gli spazi in funzione dell’assistenza legata all’emergenza coronavirus, le attività dell’OsCo “non Covid” sono state sospese, in attesa di una riorganizzazione che consenta l’utilizzo funzionale dei locali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Chiama i vigili per spostare un auto in sosta davanti al cancello, ma il cartello era clonato

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

  • Conferma dal Ministero, l'Emilia-Romagna torna in "zona gialla"

  • Coronavirus, risalgono i numeri in regione. A Modena quasi 500 casi

Torna su
ModenaToday è in caricamento