Covid, 5 positivi tra gli anziani della CRA Villa Parco di Modena

L'Ausl ha effettuato un sopralluogo nella struttura e disposto l'isolamento per ogni ospite nei rispettivi piani. Arriverà un geriatra come supporto medico diretto

La Direzione sanitaria della Casa residenza Anziani Villa Parco, con sede in viale Tassoni a Modena, ha reso noto che sabato 10 ottobre 5 pazienti della struttura sono stati ricoverati presso il reparto di Malattie infettive del Policlinico con sintomatologia dovute al covid e che l’infezione è stata confermata tramite tampone oro-nasofaringeo.

Immediatamente la Direzione ha concordato con l’Azienda USL di Modena e il Comune di Modena un sopralluogo, effettuato questa mattina, con l’obiettivo di valutare la situazione e attivare tutti gli interventi possibili per contrastare l'eventuale espansione del contagio. In particolare già nella giornata di oggi l’Ausl ha organizzato l’effettuazione dei tamponi a tutti gli ospiti e al personale e ha disposto l’isolamento degli ospiti all’interno dei rispettivi piani.

L’Azienda sanitaria ha inoltre richiesto l’accurata sanificazione di tutti gli ambienti e l’individuazione di spazi da adibire all’isolamento di persone con sintomatologie sospette, che saranno da assistere attraverso personale dedicato unicamente a tale area. È dunque stata predisposta l’area al primo piano dove saranno collocati anche gli ospiti che dovessero risultare positivi al tampone. Ai fini del rispetto delle misure di isolamento è stato richiesto alla struttura il potenziamento degli Oss in turno notturno (un operatore in ogni piano) e della presenza infermieristica per garantire la copertura h24.

L’Azienda USL ha richiamato al corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, provvedendo a rifornire urgentemente la struttura del materiale necessario per alcuni giorni tramite il 118. Per garantire supporto e monitoraggio costante della situazione, l’Azienda sanitaria ha attivato dalla giornata di domani, lunedì 12 ottobre, il potenziamento medico attraverso un geriatra Ausl che prenderà in carico i pazienti presso la zona rossa in collaborazione col medico di struttura e ha disposto l’attivazione degli strumenti di telemedicina per consentire l’assistenza in remoto e il collegamento h24 con gli specialisti del Policlinico di Modena.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La struttura, che non era mai stata in precedenza interessata da episodi positività al covid, ospita attualmente 54 persone a fronte dei 64 posti autorizzati. Per garantire la sicurezza di personale, ospiti e familiari, si è resa necessaria l’interruzione delle visite dall’esterno e degli inserimenti di nuovi pazienti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piatto dell'anno 2021, Massimo Bottura sperimenta e vince ancora

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Contagi, 123 casi nel modenese: 2 in Terapia Intensiva. Quattro decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento