Lunedì, 2 Agosto 2021
Attualità

Unimore premia i team di Formula Student e Motostudent

Al Tecnopolo una cerimonia per gli studenti che partecipano ai progetti motoristici dell'Ateneo

Unimore ha premiato gli studenti dei team MMR e MMR Hybrid che hanno partecipato al Campionato di Formula Student e quelli del Team IMR in gara nel Campionato di Motostudent, appena rientrati dalla prima gara ad Aragon in Spagna, nel corso di una cerimonia in cui sono stati consegnati loro gli attestati di partecipazione e che ha rappresentato l’occasione per il reclutamento 2019 del team MMR.

La scuderia MMR – More Modena Racing di Unimore, giunta quest’anno al quindicesimo anno di partecipazione al Campionato internazionale di Formula Student, ha gareggiato in Italia, a Varano, in Ungheria, a Zalaegerszeg, dove ha vinto la gara di accelerazione e ottenuto un quarto posto nella gara di endurance e in Spagna a Montemelò arrivando a un sesto posto sempre nella gara di endurance. Nelle tre prove disputate il team si è confrontato con oltre cento cinquanta università provenienti da tutto il mondo confermandosi ormai stabile ad ottimi livelli.

La monoposto M18-L con cui il team ha corso è un’evoluzione ed estremizzazione tecnica di quella dello scorso anno. Il telaio monoscocca è stato realizzato senza l’ausilio di stampi ed il motore è disposto longitudinalmente, elemento che già nel 2016 ha portato il team alla vittoria del “Most Innovative Powertrain System Award”.

 La nuova divisione del team More Modena Racing, MMR Hybrid, che progetta e corre con una vettura da competizione a trazione ibrida, accoppiando il tradizionale motore termico a quello elettrico, ha esordito proprio quest’anno nella Classe 2 della Formula Student UK a Silverstone, dove una giuria altamente qualificata, in buona parte proveniente dal mondo della Formula 1 valuta il progetto della vettura (prova di “Design”), la sua sostenibilità economica (prova di “Cost”) e le capacità degli studenti di sviluppare un piano di business (prova di “Business Presentation”).

MMR Hybrid è stata l’unica squadra, delle 35 partecipanti alla Classe 2 e degli oltre 100 atenei di tutto il mondo presenti alla competizione inglese, a proporre una vettura ibrida. L’apprezzamento dei giudici è stato dimostrato inequivocabilmente dal secondo posto ottenuto per il Design, a pari merito con l’Università inglese di Bath.

All’esordio anche il team “Impulse Modena Racing”, che, a poco più di un anno dalla sua fondazione, ha gareggiato nella MotoStudent International Competition, dal 3 al 7 ottobre sul circuito spagnolo di Aragon. L’evento, giunto alla quinta edizione, ha visto la partecipazione di 70 team da 17 nazioni di tutto il mondo, 45 nella categoria Petrol (con tradizionali motori a combustione interna) e 25 nella categoria Electric (quella che ha interessato IMR).

La squadra Unimore ha chiuso con un secondo posto tra gli esordienti nella categoria Electric (classifica “Best Rookie Team”) e un dodicesimo posto assoluto. IMR si è particolarmente distinta nelle prove teoriche, dove una commissione internazionale di esperti valuta gli aspetti tecnici del progetto, guadagnandosi un quinto posto nella classifica “Best Innovation” ed una sesta posizione nella classifica “Best Industrial Project”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unimore premia i team di Formula Student e Motostudent

ModenaToday è in caricamento