Attualità

Aceto del Duca premia la creatrice di gioielli Chiara Voliani, chef per un giorno

Dalla “culla del Balsamico” a Spilamberto alle sabbie nobili della Versilia: l’Aceto del Duca è stato protagonista della rassegna mondana-gastronomica A Tavola sulla spiaggia, a Forte dei Marmi

Il premio Aceto del Duca è stato consegnato alla creatrice di gioielli Chiara Voliani, aggiudicatasi il riconoscimento della giuria tecnica della stampa per proclamare il piatto dell'estate. L'evento si è tenuto venerd' nella storica “Capannina” a Forte dei Marmi, in una manifestazione che fa gareggiare concorrenti non professionisti per proclamare il piatto dell’estate, giunta quest’anno alla 26° edizione, hanno partecipato come giurati anche grandi chef Gianfranco Vissani, Enrico Derflingher e Tony May, il manager della ristorazione che ha codificato la cucina italiana inserendola nel Culinary Institute of New York.

Se il primo premio - lo “scolapasta d’argento” è andato a Gaia Franceschi con la sua “Polenta gentile con i coltellacci” abbinato al vino Cuvée Secrète di Arnaldo Caprai, il premio della stampa è andato all’imprenditrice livornese Chiara Voliani con il piatto “Tortino di Cipolle” abbinato al vino Pomino bianco di Frescobaldi Toscana.  “Per la nostra azienda – spiega Mariangela Grosoli – è importante partecipare a iniziative in cui è riconosciuto il valore di produzioni d’eccellenza, e dove il mondo dell’alta cucina incontra quello delle preparazioni in famiglia: l’aceto balsamico è infatti un comune denominatore sia per i fornelli stellati che per quelli casalinghi”. Nel corso della kermesse di Forte dei Marmi, sia Tony May che lo chef Davide Oldani si sono intrattenuti a degustare l’aceto del Duca e scambiare considerazioni sul prodotto con Mariangela e Alessandra Grosoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aceto del Duca premia la creatrice di gioielli Chiara Voliani, chef per un giorno

ModenaToday è in caricamento