rotate-mobile
Attualità

Assegnato il Premio “Enrico Ferrari” a due giovani neo laureati UniMoRe

Il Premio, istituito dal DCE, si realizza ogni anno grazie al contributo della famiglia Ferrari per ricordare la figura di Enrico, esponente di spicco dell’economia reggiana del novecento è stato consegnato a due studenti DCE

Una affollata sessione di laurea del Dipartimento di Comunicazione ed Economia di Unimore ha fatto da cornice alla consegna dell’edizione 2019 del Premio “Enrico Ferrari”. I due vincitori di quest’anno sono risultati il dott. Dario Longobardo con laurea magistrale in Management e Comunicazione d’Impresa e la dott.ssa Greta Simonelli con laurea magistrale in Economia e Diritto per le Imprese e le Pubbliche amministrazioni. Con loro sono stati festeggiati anche 197 neodottori, che hanno completato il proprio percorso di studi universitari.

La cerimonia si è tenuta questa mattina a Reggio Emilia, alla presenza del prof. Riccardo Ferretti, Pro Rettore sede di Reggio Emilia, della prof.ssa Giovanna Galli, Direttore del Dipartimento di Comunicazione ed Economia e della famiglia Ferrari: i figli del Grand'Ufficiale Enrico, dott. Paolo, dott. Giorgio, prof.ssa Annamaria, e i nipoti. Il Premio, che ammonta complessivamente a 5.000 euro, è promosso dal Dipartimento di Comunicazione ed Economia grazie alla Famiglia Ferrari, che attraverso questa iniziativa da 10 anni si propone di ricordare la figura del Grand'Ufficiale Enrico, protagonista di primo piano dell’economia reggiana del secolo scorso, e nello stesso tempo intende sostenere concretamente studenti particolarmente meritevoli nel passaggio dallo studio al lavoro.

Il dott. Dario Longobardo ha conseguito la laurea magistrale in Management e Comunicazione d’Impresa il 17 aprile 2018 discutendo la tesi dal titolo “Temi: concetti e valori del dibattito politico della seconda repubblica” ottenendo la votazione di 110/110 con lode. Relatore la prof.ssa Maria Cristiana Martini. Il dott. Longobardo ha sperimentato l’applicazione di metodologie di analisi automatica dei testi ai discorsi programmatici dei Presidenti del Consiglio dei 14 governi che si sono succeduti dal 1994 al 2017. Dopo un excursus relativo alle vicende politiche che hanno caratterizzato il dibattito italiano del periodo, necessario a contestualizzare i risultati delle analisi testuali, il dott. Longobardo ha illustrato la metodologia utilizzata condotta con software statistici non convenzionali e ancora poco conosciuti (TaLTaC2 e SAS). Dallo studio è stato possibile individuare una relazione fra le parole utilizzate e gli schieramenti politici e si è potuto studiare come il linguaggio di ciascun partito è andato modificandosi nel tempo, avvicinandosi o allontanandosi da quello delle altre forze politiche.

La dott.ssa Greta Simonelli ha conseguito la laurea magistrale in Economia e Diritto per le Imprese e le Pubbliche amministrazioni in data 11 dicembre 2018 discutendo la tesi dal titolo “La tutela dell’ambiente nel sistema di risoluzione delle controversie dell’OMC: l’applicazione delle disposizioni specifiche degli Accordi allegati e l’incidenza delle norme di diritto internazionale generale” ottenendo un punteggio di 110/110 e lode. Relatore il prof. Stefano Silingardi. La tesi ha analizzato una questione tanto attuale quanto complessa e delicata: quella della tutela dell’ambiente nell’ambito del diritto internazionale del commercio. In particolare, l’elaborato aveva l’obiettivo di analizzare i profili di tutela dell’ambiente da parte dell’Organizzazione mondiale del commercio e soprattutto del suo Organismo di soluzione delle controversie. Si tratta di un tema di estrema attualità, come testimoniato dal recente rapporto del gruppo di interesse dell’International Law Association pubblicato nel mese di ottobre 2018.

“Desidero rinnovare - ha dichiarato il prof. Riccardo Ferretti, Pro Rettore della sede di Reggio Emilia – il mio più sentito ringraziamento alla famiglia Ferrari per l’attenzione che mostra nei confronti dell’Ateneo ormai da anni. E’ dal 2010 che non fa mancare il proprio sostegno a neo laureati del Dipartimento di Comunicazione ed Economia premiandone le due migliori tesi di laurea magistrale e sono tanti i giovani che hanno potuto utilizzare questo importante contributo nel passaggio dall’università alla vita lavorativa. Ci sembra il miglior modo per ricordare il Grand’Ufficiale Enrico, personalità importante dell’economia reggiana del novecento capace di portare la sua esperienza anche in altre regioni. A tutta la famiglia va la gratitudine dell’Ateneo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assegnato il Premio “Enrico Ferrari” a due giovani neo laureati UniMoRe

ModenaToday è in caricamento