rotate-mobile
Attualità Sassuolo

Al 'Baggi' il premio per ricordare Elena Pellegrini, scomparsa a soli 26 anni

La docente è deceduta in un incidente in montagna nell'ottobre dello scorso anno. Consegnati i premi a tre studentesse

È stato un pomeriggio intenso di ricordi ed emozioni quello vissuto venerdì all'istituto tecnico commerciale Baggi di Sassuolo, dove si è svolta la cerimonia di consegna delle borse di studio istituite in memoria della Prof.ssa Elena Pellegrini, giovane docente della scuola secondaria tragicamente scomparsa a soli 26 anni lo scorso ottobre. Grazie alle donazioni dei docenti e dei genitori di Elena è stato possibile raccogliere una notevole somma di denaro, tale da assegnare 3 premi ad altrettante studentesse individuate sulla base di 3 criteri: un elaborato multimediale che i concorrenti hanno dovuto sviluppare sul tema "pace: la pace comincia con un sorriso"; il voto di spagnolo a fine anno, e la media generale dei voti al termine degli scrutini.

Alice Randazzo si è classificata prima ricevendo il premio più consistente, seguita da Lezie Mae Ortega arrivata seconda, e da Sara Formisano, terza. I professori della commissione di valutazione hanno inoltre deciso di assegnare una menzione speciale a Sofia Cerretti per il forte impatto emotivo dell'elaborato prodotto, contenente un riferimento diretto ad Elena. Una meravigliosa occasione per premiare gli studenti più meritevoli, ricordando una giovane docente che aveva fatto del proprio mestiere una missione, portandolo avanti ogni giorno col cuore e col sorriso.

La tragedia in Trentino

Elena Pellegrini, originaria di Maranello, ha perso la vita il 23 ottobre 2021 nella zona del lago di Malga Boazzo in Val Daone, in Trentino. La giovane è scivolata per diversi metri, finendo nel greto del fiume Chiese. Si trovava poco a monte del lago in compagnia di amici per praticare bouldering, ovvero l'arrampicata su grossi massi rocciosi, quando si è allontanata temporaneamente dal gruppo senza più fare ritorno. Non vedendola tornare, gli amici hanno allertato il 112.

Gli operatori del Soccorso Alpino si sono portati sul posto con i mezzi, insieme ai vigili del Fuoco di Daone, per dare inizio alle operazioni di ricerca. Poco dopo è stato trovato il corpo senza vita della ragazza. Fatali le ferite riportare dopo essere scivolata per diversi metri lungo un pendio caratterizzato anche da grossi massi rocciosi.

Sul posto è volato l'elicottero di Trentino Emergenza, che ha sbarcato il Tecnico di Elisoccorso e il medico, il quale non ha potuto fare altro che constatare il decesso della 26enne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al 'Baggi' il premio per ricordare Elena Pellegrini, scomparsa a soli 26 anni

ModenaToday è in caricamento