rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Attualità

Previsione delle ondate di calore: riparte il Sistema di Previsione del disagio bioclimatico

Fino al 15 settembre, previsioni fino a tre giorni e dati osservati del disagio bioclimatico in ogni provincia, con nuove funzionalità

Dal 15 maggio scorso è ripartito in Emilia-Romagna il sistema di previsione del disagio bioclimatico, un servizio fondamentale per prevedere, con tre giorni di anticipo, l’arrivo di eventuali ondate di calore. Quest’anno il servizio offre nuove informazioni e potenzialità aggiuntive, migliorando così la capacità di risposta della regione alle emergenze climatiche.

ISCRIVITI AL CANALE WHATSAPP DI MODENATODAY

Novità del Servizio

Una delle principali novità di quest’anno riguarda l’estensione dell’osservazione giornaliera dell’indice di Thom a tutte le province della regione. In passato, questo indice, che misura il disagio bioclimatico, era disponibile solo per il capoluogo di regione. Il sistema previsionale sarà attivo tutti i giorni fino al 15 settembre, inclusi i fine settimana.

Utilizzo del Servizio da Parte delle Strutture Sanitarie

Il servizio di previsione del disagio bioclimatico, gestito da Arpae, viene utilizzato dalle strutture sanitarie della regione per attivare le procedure necessarie a garantire un’adeguata risposta presso gli ospedali e la fornitura di servizi a domicilio per le persone più vulnerabili e a rischio. Ogni giorno, Arpae emette un bollettino che fornisce previsioni differenziate per ogni provincia, coprendo le aree urbane capoluogo, le zone pianeggianti, collinari e montane. Inoltre, sono disponibili i dati osservati dell’indice di Thom per le stesse zone.

Funzionalità Avanzate e Trasparenza dei Dati

La nuova versione del servizio include un grafico dinamico che mostra l’andamento della stagione in corso. Questo grafico presenta anche la media degli anni dal 2003 fino all'anno precedente, i livelli di riferimento (nessun disagio, disagio debole, disagio e forte disagio), e la possibilità di confrontare i dati con altre annate significative. Arpae ha consolidato la struttura dei dati e ha sviluppato ulteriori funzionalità per rendere il servizio più trasparente ai cittadini.

 “Aver potenziato questo sistema è significativo - dichiara il direttore generale di Arpae, Giuseppe Bortone- perchè conferma il nostro impegno sulle attività che assicurano tutela dell'ambiente per la salute e il benessere delle persone in Emilia-Romagna”.

Il sistema di previsione di Arpae contribuisce anche al sistema nazionale di previsione allarme, attivato ogni anno dal Ministero della Salute con il supporto tecnico-scientifico del Dipartimento di epidemiologia del SSR del Lazio, Centro di competenza del Dipartimento della Protezione Civile. Per ulteriori dettagli, è possibile consultare il bollettino nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Previsione delle ondate di calore: riparte il Sistema di Previsione del disagio bioclimatico

ModenaToday è in caricamento