menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il caldo favorisce la processionaria del pino, a Carpi sempre in vigre l'ordinanza per i controlli

Proprietari e conduttori di verde devono controllare e rimuovere. Numeri telefonici dedicati per segnalazioni

L'Amministrazione comunale di Carpi ricorda oggi ai proprietari e conduttori di aree verdi che in questo periodo sono tenuti a controllare le proprie piante per rimuovere eventuali nidi di “Processionaria del pino”, la farfalla notturna le cui larve possono creare seri problemi alla salute umana – reazioni epidermiche, allergiche e infiammatorie, anche di particolare gravità in caso di inalazioni massive da parte di persone sensibili. I nidi invernali di tale larva si trovano sulle estremità dei pini (da qui il nome) e di altre conifere: sono sferoidali, di dimensioni variabili (anche notevoli), e simili a un bozzolo lanuginoso biancastro. Il Servizio Verde sottolinea che le temperature mediamente più alte registrate queste settimane stanno accelerando l'annuale fenomeno.

I doveri dei privati derivano dall’ordinanza firmata dal Sindaco già nel settembre 2018, dopo una campagna informativa effettuata nella primavera precedente: l’ordinanza (“Disposizioni in materia di lotta obbligatoria contro la processionaria del pino“) richiama infatti la necessità che tutti i proprietari o conduttori di aree verdi private, nel periodo tra il 20 gennaio e il 20 aprile controllino con cura gli alberi di loro pertinenza, alla ricerca di nidi di processionaria. Qualora ve ne fossero, vanno rimossi adottando ogni precauzione per evitare il contatto fra il nido e qualsiasi parte del corpo, e, infine, distrutti con il fuoco.

Solo nel caso tale procedura fosse insufficiente a contenere l’infestazione, si può ricorrere a trattamento chimico, a proprie spese e secondo precise disposizioni: il privato infatti è obbligato a rivolgersi a ditta specializzata, che deve effettuare soltanto trattamenti endoterapici, notificando all’Ausl data dell’intervento e altre informazioni (attraverso il modulo allegato all’ordinanza).

A tutti cittadini si chiede poi di collaborare segnalando – con una e-mail a verde.pubblico@comune.carpi.mo.it – eventuali avvistamenti in giardini e parchi pubblici, affinché il Comune possa intervenire in modo tempestivo sulle aree di propria competenza. Infine, in caso di avvistamenti all’interno di proprietà private, va fatta una segnalazione alla Polizia Locale (059649555; polizia.municipale@terredargine.it), che provvederà a prendere contatto con i titolari per sollecitare gli adempimenti di legge.

Per maggiori informazioni sulla lotta alla “Processionaria del pino” rivolgersi al Servizio Verde Pubblico, tel. 059649130, o consultare il sito Internet del Comune.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ufficiale, l'Emilia-Romagna torna in zona arancione da lunedì

Attualità

Zona arancione, cosa cambia da lunedì 12 aprile a Modena

Attualità

Focolaio covid all'Ospedale di Sassuolo, positivi 15 pazienti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Appartamento in fiamme a Finale Emilia, due persone in ospedale

  • Cronaca

    Violenza domestica, 26enne di Pavullo finisce in carcere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento