rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Attualità

Quasi 2.500 profughi nel modenese, il flusso rallenta

Il punto della situazione con i dati delle Prefetture. Dalle Asl regionali rilasciati più di 15.700 codici STP che consentono di prestare assistenza sanitaria agli stranieri privi di permesso di soggiorno

L'Emilia-Romagna si conferma punto di riferimento per l'approdo dei profughi ucraini. Non solo ricongiungimenti famigliari, ma anche tante "missioni" sostenute dal terzo settore e da varie realtà accoglienti che stanno prelevando molte persone dal confine ucraino per accompagnarle direttamente in Italia. Alle 17 di oggi pomeriggio, secondo i dati delle Prefetture, sono 18.322 i profughi arrivati in Emilia-Romagna dall’Ucraina, di cui 1303 ospitati nella rete dei Centri di accoglienza straordinaria (Cas).

Modena è la quarta provincia per numeri di persone ospitate: risultano infatti arrivati 2.490 cittadini ucraini. Ancora poco significativa, per quanto in crescita, l'occupazione dei Cas, che ad oggi contano solo 65 ospiti

Gli arrivi per provincia

Nell’area metropolitana di Bologna, risultano arrivate 3.179 persone di cui 279 ospiti nella rete Cas. Per quanto riguarda gli altri territori regionali: a Ferrara risultano arrivate 1.716 persone di cui 93 ospiti nella rete Cas; a Forlì-Cesena risultano arrivate 1.268 persone, nessuno ospitato nella rete Cas; a Parma risultano arrivate 1.115 persone di cui 19 ospite nella rete Cas; a Piacenza risultano arrivate 1.263 persone di cui 27 ospiti nella rete Cas; a Ravenna risultano arrivate 1.168 persone di cui 265 ospiti nella rete Cas; a Reggio Emilia risultano arrivate 2.839 persone di cui 253 gli ospiti nella rete Cas; a Rimini risultano arrivate 3.281 persone di cui 302 ospiti nella rete Cas.

Informazioni sul web, anche in ucraino

Sul sito della Regione, la sezione con tutte le informazioni e la documentazione per l’accoglienza e l’assistenza sanitaria dei profughi, tradotta anche in lingua ucraina. Lo stesso i documenti richiesti (https://protezionecivile.regione.emilia-romagna.it/ucraina).

Sanità

Informazioni in lingua sono anche presenti anche su tutti i siti web delle Aziende Usl. A oggi, in Emilia-Romagna sono stati rilasciati 15.749 codici STP (Straniero temporaneamente presente), che consentono l'erogazione dell'assistenza sanitaria nei confronti degli stranieri privi di permesso di soggiorno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quasi 2.500 profughi nel modenese, il flusso rallenta

ModenaToday è in caricamento