rotate-mobile
Attualità Sassuolo

“Insieme è meglio” al via il progetto di antidispersione allo studio per i ragazzi scuole

A Sassuolo il progetto contro l'abbandono scolastico che si propone di seguire, accompagnare e supportare studenti e studentesse frequentanti gli istituti superiori

“Insieme è meglio” si propone come progetto educativo di sostegno allo studio per ragazze e ragazzi frequentanti le diverse scuole di secondo grado del Comune di Sassuolo.

Capita spesso, infatti, che durante il pomeriggio ragazzi e ragazze si trovino da soli ad affrontare lo studio, i compiti e gli impegni scolastici; la pigrizia, la sfiducia in sé stessi o la noia possono creare nei giovani delle difficoltà che sfociano in risultati negativi durante il percorso scolastico.

Proprio per questo la sezione  UCIIM di Modena-Sassuolo si è resa promotrice di un progetto educativo, patrocinato del Comune di Sassuolo, dal titolo “Insieme è meglio”, con il supporto di  l’IIS “A. Volta” che metterà a disposizione la nuova biblioteca e in collaborazione con le scuole del territorio .

Tale progetto si propone di seguire, accompagnare e supportare studenti e studentesse frequentanti  gli istituti superiori di Sassuolo, nello svolgimento dello studio e di aiutarli laddove trovino difficoltà nelle materie scolastiche, cercando di colmare eventuali lacune e facendo riscoprire lo studio come momento di crescita personale ma anche di interesse. Inoltre l’attività di si pone come supporto alle famiglie nel seguire il cammino scolastico dei propri figli e come punto di aggregazione per i ragazzi offrendo a loro la possibilità di un’esperienza di socializzazione e di solidarietà interculturale dentro i percorsi scolastici ed extrascolastici.

Le attività progettuali non sono indirizzate esclusivamente agli studenti che manifestano un rendimento insufficiente ma in un’ottica di promozione del benessere e prevenzione della dispersione scolastica mediante azioni di contrasto della dispersione scolastica come previsto dal  D.M. 170/2022.

A tal proposito per i docenti in servizio in uno degli istituti del Comune di Sassuolo o  un docente in stato di quiescenza, un educatore o uno studente universitario che volontariamente volesse donare il proprio tempo per erogare (settimanalmente o periodicamente) interventi educativi da destinare ai nostri studenti, può candidarsi  e comunicare la propria  disponibilità, compilando  l’apposito modulo Google

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Insieme è meglio” al via il progetto di antidispersione allo studio per i ragazzi scuole

ModenaToday è in caricamento