menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terza corsia della A22 all'innesto con la A1, parte il progetto esecutivo

Un primo passo verso la realizzazzione. Tomei: "Ora la concessione, sbloccare Cispadana e Bretella"

«Il via al progetto esecutivo del primo lotto della terza corsia dell'Autobrennero, con il miglioramento dell'innesto dell'A22 con l'A1 a Modena, è sicuramente una buona notizia. L'opera, infatti, consentirà di risolvere il problema dei frequenti rallentamenti in un nodo strategico nei collegamenti con l'Europa. Ci auguriamo che questo sia solo il primo passo per sbloccare gli altri investimenti previsti dalla società sul nostro modenese».

E' il commento del presidente della Provincia di Modena Gian Domenico Tomei, alla notizia che il consiglio di amministrazione di Autostrada del Brennero ha approvato, venerdì 18 dicembre, il progetto esecutivo del primo dei tre lotti della terza corsia dell'autostrada, quello che riguarda, appunto, l'innesto tra la A22 e l'A1. 

«Ora occorre concludere le procedure per la concessione della gestione dell'A22 - ricorda Tomei - liberando gli investimenti che vedono coinvolta la società Autobrennero, come la bretella Campogalliano-Sassuolo e la Cispadana, ma anche le risorse previste per migliorare la viabilità di collegamento con l'autostrada del Brennero nel territorio modenese».  

La Provincia detiene una quota del 4,24 per cento della società Autobrennero, partecipazione ritenuta strategica proprio per il coinvolgimento in progetti infrastrutturali importanti per il territorio e l'economia modenesi. Gli altri soci pubblici della società sono la Regione Trentino-Alto Adige, le Province di Bolzano e di Trento,  la Province di Reggio Emilia, Mantova e Verona, i Comuni e le Camere di commercio di Mantova e Verona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, oggi 379 casi e 7 decessi in provincia di Modena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento