Minori stranieri soli, il Comune capofila di un progetto di integrazione

Un percorso reso possibile dai finanziamenti europei e ministeriali del Fami (500 mila euro) per favorire l’inclusione attraverso lo studio, lo sport e successivamente anche il lavoro

Sarà interamente finanziato con Fondi europei e del fondo nazionale Fami il progetto “Studio, Sport e Lavoro per l’integrazione” che porterà sul territorio modenese risorse per circa 500 mila euro al fine di realizzare percorsi di formazione che favoriscano l’inclusione dei minori tra i 16 e i 17 anni in tutela al Comune di Modena.

La Giunta ha approvato i primi provvedimenti legati alla realizzazione del progetto dopo che nei giorni scorsi era arrivata la notizia dell’ammissione al finanziamento della proposta progettuale presentata dall’assessorato al Welfare con il sostegno dell’Ufficio Politiche europee, candidata all’avviso pubblico per progetti da finanziare sul Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 per circa 273 mila euro, pari al 50 per cento del valore complessivo del progetto, finanziato per circa altri 230 mila euro (42 per cento) dal Ministero dell’Interno responsabile del Fondo e cofinanziato per 43 mila euro da alcuni dei partner coinvolti.

Il Comune di Modena è infatti capofila del progetto a cui partecipano diversi partner locali con i quali realizzare le azioni previste: Consorzio gruppo Ceis, cooperativa sociale Caleidos, Csi-Comitato di Modena, Ente diocesano per la Salvezza e l’Educazione della Gioventù - Città dei Ragazzi e Fondazione San Filippo Neri.

Quattro gli obiettivi principali a cui sono riconducibili le iniziative che verranno attuate da settembre 2018 alla fine del 2020: apprendimento della lingua italiana; acquisizione di competenze professionali; sviluppo di interessi sportivi per favorire la costruzione di relazioni e realizzazione di attività ricreative e di socializzazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Modena sono circa 140 i minori stranieri non accompagnati, collocati in strutture per minori autorizzate, che per legge si trovano sotto la tutela del Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pancaldi, non ce l'ha fatta lo scooterista di 55 anni

  • Coronavirus, 39 nuovi casi positivi in regione: 10 sono a Modena

  • Nuovo amore per Nicoletta Mantovani, la vedova Pavarotti sposa a settembre

  • Coronavirus, 69 nuovi casi in regione. La metà tra Bologna e Reggio Emilia

  • Coronavirus. Tampone obbligatorio per chi rientra da Spagna, Grecia, Croazia e Malta

  • Covid, famiglie e imprese dovranno segnalare i rientri dall'estero. Poi quarantena in hotel

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento