rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Attualità

Stop alle "bolle" negli asili, più bambini potranno accedere al prolungamento

Le nuove disposizioni anti-Covid consentono attività tra gruppi diversi. Comune e Fondazione Cresciamo rimodulano il servizio per accogliere i bambini fuori dalla bolla

La fine dello stato di emergenza sanitaria ha portato più di una novità nell’ambito scolastico e dei servizi educativi con l’obiettivo, dichiarato dal Ministero dell’Istruzione, “di normalizzare la routine ripristinando gradualmente le attività all’interno e il rapporto con il territorio”. Se per accompagnare e ritirare i figli non è più necessario il controllo del green pass, pur restando in ogni caso l’uso della mascherina così come l’igienizzazione delle mani, oltre alle tanto attese uscite, cioè le “gite” di cui bambini e ragazzi sono stati privati in questi due anni di pandemia, si possono di nuovo svolgere attività di intergruppo tra bambini di diverse sezioni/bolle con ricadute importanti dal punto di vista dello scambio relazionale tra bambini, ma anche per l’organizzazione familiare.

Ora, infatti, il prolungamento orario può essere organizzato per plesso educativo e scolastico, non più esclusivamente per bolla. Il Comune di Modena ha pertanto integrato le disposizioni in atto e attivato già dal mese di maggio, nei servizi educativi comunali e in quelli gestiti da Fondazione Cresci@mo, la possibilità di accedere al prolungamento orario pomeridiano anche per quei bambini che erano rimasti esclusi essendo troppo esiguo il numero di richieste nell’ambito della stessa sezione/bolla (il limite minimo per l’attivazione è di tre bambini sia al nido che all'infanzia).

Il prolungamento, che si prefigura quale attività di socializzazione, educativa e ricreativa in continuità con quanto si fa durante il normale orario e negli stessi locali, è infatti regolarmente partito ad ottobre pur con i vincoli dettati dalle limitazioni dovute all’emergenza sanitaria; per rispondere a più famiglie possibile l’amministrazione comunale ha anzi allargato il bacino di utenza abbassando a 9 mesi l’età minima per la frequenza.

Durante questi mesi hanno usufruito del servizio di prolungamento quasi un centinaio di bambini frequentanti i nidi e altrettanti della scuola d’infanzia. E già la scorsa settimana oltre una ventina di famiglie che non hanno potuto accedervi, avendone fatto richiesta, sono state contattate e avvertite della nuova possibilità offerta attraverso la rimodulazione delle bolle, per i prossimi due mesi, cioè fino alla cessazione dell’annuale attività educativa in nidi e scuole d’infanzia.

Si può ancora fare richiesta per accedere al prolungamento, presentando domanda esclusivamente on line, tramite credenziali Spid, attraverso il form sul portale web del Settore Servizi educativi (www.comune.modena.it/servizi/educazione-e-formazione). La tariffa per il servizio di prolungamento è pari a 100 euro al mese. Per ulteriori informazioni relative al prolungamento nei nidi d'infanzia: tel. 059.2032786-2033867-2033866 (nidi.infanzia@comune.modena.it); per le scuole d'infanzia: tel. 059.2032708-2032771 (scuole.infanzia@comune.modena.it).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop alle "bolle" negli asili, più bambini potranno accedere al prolungamento

ModenaToday è in caricamento