Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità

Università ai tempi del coronavirus: Unimore lancia un questionario ai suoi studenti

L'Università di Modena e Reggio Emilia lancia un questionario ai suoi studenti, al fine di comprendere meglio le loro condizioni di vita e di studio. "L'obiettivo è rafforzare le politiche di inclusione"

Questa mattina, intorno alle 8, sulla casella di posta elettronica degli studenti Unimore è apparsa una notifica. Il Rettore in persona ha scritto ai suoi ragazzi, augurando loro una serena Pasqua in un periodo che "ci sta mettendo particolarmente alla prova". Anticipa che presto sarà inviato loro un questionario per comprendere le condizioni di vita e di studio in questa fase di emergenza coronavirus: interessante.

Sul sito di Unimore si legge che si tratta di un'iniziativa pilota in Italia che coinvolge tutta la popolazione degli iscritti ai corsi di laurea e di laurea magistrale, disponibile anche in una versione inglese al fine di coinvolgere anche gli studenti stranieri. Studentesse e studenti avranno tre giorni di tempo per rispondere, a partire da mercoledì 8 aprile, giorno in cui verrà inviato il questionario a partecipazione -ovviamente- volontaria.

L’iniziativa è stata ideata dalla Prof.ssa Margherita Russo del Dipartimento di Economia Marco Biagi (DEMB) e supportata dal Centro di Ricerca Interdipartimentale su discriminazioni e vulnerabilità (CRID), al fine di consentire in tempi brevi l'apertura di un dialogo su questi temi con i dottorandi dell'ateneo di Modena e Reggio Emilia. Impegnati a tal proposito ricercatori del Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche (CAPP) del DEMB e del CRID. Sul piano tecnico-operativo, si avvale delle competenze di EDUNOVA e del Digital Education and Learning Analytics Center (DELAC). Seguono lo svolgimento del progetto anche come delegati del Rettore, rispettivamente alla Parità e alla Comunicazione, la Prof.ssa Tindara Addabbo e il Prof. Thomas Casadei, componenti anche della Giunta del CRID, e il direttore di quest’ultimo Prof. Gianfrancesco Zanetti. Il gruppo di lavoro è composto da Luciano Cecconi (DELAC), Sara Colombini, Michele Lalla (DEMB), Michele Ferrazzano, Gianluigi Fioriglio, Serena Vantin (CRID) e da Tommaso Minerva, direttore di EDUNOVA. Alla realizzazione del Questionario hanno lavorato anche il Prof. Gian Maria Galeazzi e la Prof.ssa Silvia Ferrari della Scuola di Specializzazione in Psichiatria, i quali fanno parte anche della Task Force COVID-19 coordinata dalla Prof.ssa Paola Borella.

Il questionario sarà utile ai docenti per capire come muoversi, con l'obiettivo di rafforzare in maniera efficiente le politiche di inclusione verso gli studenti. 

“Questa iniziativa - dichiara il Rettore Carlo Adolfo Porroper la quale ringrazio la Prof.ssa Margherita Russo e tutti gli attori coinvolti, dimostra la rinnovata attenzione dell’Ateneo alle condizioni non solo di studio ma anche e soprattutto di vita dei nostri studenti e studentesse, mediata da un’interazione e un dialogo che ci auguriamo sempre più stretti”.  
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università ai tempi del coronavirus: Unimore lancia un questionario ai suoi studenti

ModenaToday è in caricamento