Domenica, 26 Settembre 2021
Attualità Castelvetro di Modena

Raccolti 13.500 euro per la Casa di fausta alla serata “Streghe di vino e di verso”

La tradizionale festa nel parco di Villa Cialdini, tenuta Chiarli, ha permesso di raccogliere fondi per Ematologia Oncologica Pediatrica

Nonostante l’anno difficile e il numero di invitati limitato a cento persone, come ogni anno da dieci anni, il 23 giugno si è svolto “Streghe di vino e di verso”. L'evento benefico ha centrato lo scopo, raccogliendo 13.500 euro a favore di Aseop Casa di Fausta (Associazione Sostegno Ematologia Oncologica Pediatrica).

Lo scenario è il parco di Villa Cialdini, la storica residenza, una delle tenute dove nascono i vini della famiglia Chiarli, da sempre sostenitori dell’iniziativa. Un'occasione unica per aiutare chi ha bisogno, degustando il meglio della realtà enogastronomica dell'Emilia Romagna, grazie all’impegno decennale di Marina Bersani, patron del bistrot Archer di Modena. Le restrizioni per il Covid-19 hanno trasformato l'evento in una cena elegante con cento ospiti seduti a tavola nel parco della villa. Le migliaia di euro raccolti consentiranno all'Associazione modenese di promuovere numerose iniziative tra cui il progetto La casa di Fausta per le famiglie dei bambini oncologici.

“Streghe di vino e di verso” si svolge, non a caso, il 23 giugno, il giorno prima della festa di San Giovanni, solstizio d'estate che trae origini da antichi riti pre-cristiani, in cui il fuoco dei falò era un modo figurato di dare forza al sole. Il giorno prima del solstizio, che cade il 24 giugno, si credeva, invece, che le forze della natura finissero in mano alle streghe. Allo scoccare della mezzanotte, tra grandi vini, la buona cucina di Amerigo Savigno, ristoratori dal 1934, e danza, il parco di Villa Cialdini è stato, infatti, illuminato con un gran falò di stoppie. A movimentare la notte stregata ci hanno pensato, con un pizzico di ironia, anche due artiste di burlesque.

Parterre enogastronomico

Per il vino e i distillati hanno partecipato le aziende: Cleto Chiarli, Quintopasso, Cavalleri Franciacorta, Tarlant Champagne, Vigneti Massa, Vigneti Repetto, Le Piane-Boca, Ciavolich, Cristoforetti e Delibori, Sarocco, Nocino delle Streghe, Penta Bevande.

In abbinamento ai calici le specialità culinarie erano rappresentate da: Galloni Prosciutti, Mec Palmieri, Up Stream Salmone, Mancini Pastificio Agricolo, Az. Agricola Terrevive, Coppini Arte Olearia, Gastronomia Manzini, L'Arcimboldo Giardiniera, Forno Pinelli, Patatas Nana, Giamberlano, Bodrato Cioccolato, Gelateria Bloom, Amidei Bettino Vignola, Pasticceria Busuoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolti 13.500 euro per la Casa di fausta alla serata “Streghe di vino e di verso”

ModenaToday è in caricamento