Bus scolastici, orari e regole sui mezzi Seta. Monitoraggio dei carichi in tempo reale

Confermati gli orari dello scorso anno con rinforzi alle corse dirette ai Poli scolastici. Personale SETA alle principali fermate per orientare i ragazzi. Sulla gran parte dei mezzi (quelli dotati di paratia di separazione del posto guida) sarà ripristinato l’accesso a bordo dalla porta anteriore

Dal 14 settembre torna in vigore l’orario scolastico del trasporto pubblico Seta per i servizi urbani di Modena, Carpi e Sassuolo e per il servizio extraurbano. Restano invariati, rispetto allo scorso anno, gli orari delle corse in arrivo e in partenza dai diversi poli scolastici.

Si conferma pertanto l’arrivo entro le 8 per l’ingresso alle scuole da tutte le località, la mattina, e l’uscita nelle fasce orarie delle 12, 13 e 14. Confermati i collegamenti pomeridiani esistenti. Previste circa 120 corse aggiuntive per aumentare la disponibilità di posti complessiva, portata all’80% dalla recente normativa legata al distanziamento per l’emergenza COVID. Grazie alle risorse supplementari garantite dalla Regione Emilia-Romagna il servizio verrà potenziato sulle direttrici extraurbane a maggiore frequentazione dirette ai Poli scolastici di Modena, Carpi, Castelfranco, Sassuolo, Vignola, Pavullo, Maranello, Mirandola e Finale Emilia, oltre che sui principali collegamenti urbani diretti ai Poli scolastici di Modena, Carpi e Sassuolo. Le corse aggiuntive saranno effettuate anche mediante l’impiego di mezzi gestiti da operatori privati, abilitati a svolgere servizio di linea. Si tratta di rinforzi sulle corse esistenti, che in collaborazione con SETA saranno passibili di modifiche, in relazione ai rilevamenti puntuali della domanda che saranno effettuati a partire dal 14 settembre.

Nel primo mese di lezione gli orari di entrata e uscita degli studenti saranno provvisori. Si dovranno quindi attendere gli orari definitivi per verificare con efficacia l’assetto del servizio. aMo, in collaborazione con SETA, effettuerà un costante monitoraggio, per valutare la rispondenza dell’offerta programmata alle effettive esigenze dell’utenza e valutare, se possibile, l’adozione di correttivi e rimodulazioni. Pur mantenendo un costante contatto con il mondo scolastico, le esigenze dei singoli istituti potrebbero in alcuni casi portare ad organizzazioni orarie della didattica non del tutto armonizzate con gli orari delle corse programmate. L’attenzione di aMo e di SETA sarà massima sin dall’avvio del servizio. I tavoli di confronto e raccordo tra aMo, la Provincia, i Comuni e gli Istituti proseguiranno in ogni caso per tutto l’anno scolastico.

​Modalità di utilizzo dei bus

Tutti i mezzi (urbani, suburbani, extraurbani), a seguito delle valutazioni effettuate a livello ministeriale anche sulla base di dati tecnici circa la permanenza media dei passeggeri ed i tempi di ricircolo dell’aria a bordo, potranno circolare con una capienza massima superiore a quella attualmente consentita, vale a dire pari all’80% dei posti disponibili indicati nella carta di circolazione. Entro detti limiti è quindi consentito il trasporto di passeggeri in piedi, anche sulle tratte extraurbane, qualora vengano esauriti i posti a sedere.

Su ogni mezzo la capienza consentita sarà evidenziata da appositi avvisi esposti in corrispondenza delle porte di salite/discesa. Per salire a bordo dei mezzi di trasporto pubblico resta obbligatorio indossare la mascherina di protezione. Il comportamento pienamente responsabile da parte degli utenti, il rispetto di tali prescrizioni e di quelle ulteriori esposte a bordo dei mezzi e presso le fermate e la collaborazione con il personale Seta costituiscono requisiti essenziali per garantire il regolare svolgimento e la sicurezza del servizio.

Permangono tutte le attività di sanificazione dei mezzi e degli spazi aperti al pubblico, con frequenza almeno giornaliera. Inoltre, sempre in ottica di elevare il livello di sicurezza del trasporto pubblico locale, sono in corso di installazione a bordo dei mezzi dispenser per l’erogazione di soluzioni idroalcoliche per l’igienizzazione delle mani.

L’azienda informa che i mezzi aggiuntivi gestiti da operatori privati non presentano la livrea aziendale, ma sono autorizzati e saranno riconoscibili dalle tabelle e/o display riportanti il numero della linea Seta. L’elenco completo degli orari è disponibile sul sito internet di Seta www.setaweb.it.

Le regole per viaggiare da lunedì 14 settembre

Per salire a bordo dei mezzi di trasporto pubblico resta obbligatorio indossare la mascherina di protezione; analoga prescrizione varrà per accedere alle biglietterie ed alle sale di attesa delle autostazioni e nello stazionamento alle fermate, dove permane il distanziamento tra le persone. Si potrà salire sui mezzi solo fino al raggiungimento della capienza massima consentita, indicata da appositi avvisi esposti in corrispondenza delle porte.

Sulla gran parte dei mezzi (ovvero quelli dotati di paratia di separazione del posto guida) sarà ripristinato l’accesso a bordo dalla porta anteriore. In ogni caso, le operazioni di salita e discesa dovranno svolgersi in maniera ordinata ed evitando contatti ravvicinati, rispettando le indicazioni presenti sui singoli mezzi circa le porte da utilizzare e le modalità previste di salita e discesa; dopo l’ingresso a bordo e la validazione sarà importante liberare velocemente l’entrata e procedere lungo il mezzo anche per raggiungere il dispenser laddove già presente a bordo per l’igienizzazione delle mani.

Si ricorda, inoltre che è vietato l’utilizzo dei mezzi pubblici in presenza di sintomi influenzali o di infezioni respiratorie; si raccomanda, in particolare, di mantenere un adeguato distanziamento interpersonale sui mezzi, evitando di accalcarsi in corrispondenza dell’ingresso e dell’uscita, nonché alle fermate. Sono pertanto in corso di sostituzione tutti gli avvisi e le comunicazioni presenti a bordo ed alle fermate con gli aggiornamenti conseguenti alle ultime prescrizioni normative.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Modena usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

  • Covid a Modena: scendono rispetto a ieri i nuovi casi. Ancora 11 i decessi

  • Prodotti "non essenziali" accessibili ai clienti, multe per due ipermercati

  • Conferma dal Ministero, l'Emilia-Romagna torna in "zona gialla"

Torna su
ModenaToday è in caricamento