Attualità

Nidi e scuole d'infanzia, invariate le rette. Restano anche gli sconti regionali

Confermata inoltre la possibilità di prolungamento orario in tutti i servizi comunali, convenzionati e di Cresci@mo con personale messo a disposizione dal Comune

Tariffe e rette di nido e scuola d’infanzia restano invariate. Approvando i criteri applicativi delle tariffe dei Servizi educativi e scolastici, il Comune di Modena ha confermato niente aumenti per l’anno scolastico 2021/2022. Anzi le tariffe del nido d’infanzia, per il terzo anno consecutivo, saranno nuovamente scontate grazie alla misura di sostegno economico alle famiglie “Al nido con la Regione” che prevede sconti tariffari dal 30 al 50 per cento e dal 40 al 60 per cento in caso di bambini con disabilità.

Inoltre, è confermato anche il servizio di prolungamento orario con le stesse modalità in cui è stato introdotto lo scorso anno. Vale a dire che tutte le scuole e i nidi d’infanzia comunali, convenzionati e della Fondazione Cresci@mo possono attivare il prolungamento orario con personale dedicato messo a disposizione dal Comune, nel caso a richiederlo siano almeno tre famiglie a sezione.

“La nuova organizzazione del prolungamento orario, un risultato arrivato lavorando assieme a tutti i soggetti del sistema educativo – afferma l’assessora all’Istruzione Grazia Baracchi - oltre a rispondere a criteri di equità offrendo a tutti la stessa opportunità, contempera le esigenze di conciliare i tempi della scuola e del lavoro delle famiglie con vincoli e disposizioni dettate dall’emergenza sanitaria all’interno dei quali potremmo dover continuare a muoverci. Dalle prime notizie che iniziano a trapelare – continua Baracchi – pare infatti che a scuola e nei servizi educativi potremmo dover applicare le misure anti-Covid 19 dello scorso anno, ma aspettiamo dal Governo notizie ufficiali in tempi rapidi, fiduciosi di tornare a una scuola più vicina possibile a quella che conoscevamo prima della pandemia”.

Intanto, per stabilire le tariffe agevolate delle rette di nidi e scuole d’infanzia e del servizio di ristorazione scolastica le famiglie devono presentare l’attestazione Isee o aggiornarla se è cambiata la situazione economica. Per farlo i genitori con bambini iscritti al nido e alle scuole d’infanzia, hanno tempo fino a venerdì 24 settembre e la stessa scadenza vale anche per il servizio di ristorazione scolastica nelle scuole primarie.

La procedura di presentazione dell’attestazione Isee, rilasciata dai soggetti abilitati, che rappresenta l’Indicatore della situazione economica equivalente del nucleo familiare anagrafico, si svolge tutta on line tramite credenziali Spid accedendo dal sito https://www.comune.modena.it/servizi/educazione-e-formazione

Per i nuovi ammessi ai servizi di nido e scuola dell'infanzia, in caso di mancata presentazione dell’Isee è previsto l’automatico inserimento nella fascia più alta delle tariffe. Per i bambini già frequentanti sarà invece confermata la tariffa assegnata in precedenza, salvo che la condizione economica del nucleo familiare non abbia subito una variazione sostanziale (ovvero superiore al 10%) come può essere capitato a causa della crisi economica dovuta all’emergenza sanitaria; in tal caso occorre presentare una nuova attestazione ai fini della revisione della tariffa. L’attestazione Isee serve anche per il contributo riservato ai bambini frequentati le scuole Fism appartenenti a nuclei familiari con un valore Isee inferiore a 9.500 euro.

Non devono invece presentare l’attestazione Isee le famiglie che l’hanno già presentata per l'assegnazione dei voucher per i centri estivi sia riferiti alla fascia d’età 9-36 mesi che 3-13 anni.

Per il servizio di nido, essendo appunto già stata rinnovata l'adesione del Comune di Modena alla misura regionale, presentando un'Isee non superiore a 26.000 euro si beneficia di ulteriori sconti tariffari variabili dal 30 al 50 per cento e dal 40 al 60 per cento in caso di bambini disabili.

Possono infine fare richiesta di riduzione del costo del pasto per il servizio di ristorazione scolastica nelle scuole primarie, le famiglie che hanno Isee non superiore a 4.700 euro: l'agevolazione riconosciuta dal Comune è del 60 per cento.

Per ulteriori dettagli e informazioni si possono contattare gli uffici del Settore Servizi Educativi di via Galaverna 8 (email: rette.scolastiche@comune.modena.it; tel. 059 2033861-2892-2784; lunedì e giovedì 8.30-13; 14.30-18; martedì, mercoledì e venerdì: 8.30-13)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nidi e scuole d'infanzia, invariate le rette. Restano anche gli sconti regionali

ModenaToday è in caricamento