Mercati, riaprono la parte alimentare al Novi Sad e i mercati contadini

Ordinanza del sindaco su mercato del Lunedì e “contadini” se adeguatamente recintati: garantire condizioni di sicurezza, mascherine e guanti anche per i clienti

Da domenica 26 aprile a Modena possono riaprire, per la vendita esclusiva di prodotti alimentari, il mercato del Lunedì e i mercati contadini se adeguatamente recintati o perimetrati, garantendo le condizioni di sicurezza per operatori e cittadini. L’accesso deve essere contingentato da parte degli operatori, affinché siano rispettate le indicazioni di distanziamento tra le persone (almeno un metro), ed è obbligatorio l’utilizzo di mascherine e guanti usa e getta sia da parte degli operatori sia dei clienti.

Lo prevede l’ordinanza del sindaco Gian Carlo Muzzarelli che, tenendo conto delle indicazioni dell’ordinanza regionale del 22 aprile, dispone una serie di misure obbligatorie per consentire la riapertura delle strutture che, collocate in diverse aree del tessuto urbano, rappresentano punti di riferimento per i cittadini e possono garantire “la possibilità di approvvigionamento alimentare e di prima necessità, col minor spostamento possibile rispetto alla propria residenza o attività lavorativa”.

Le associazioni e i gruppi che organizzano i mercati hanno l’obbligo di presentare la planimetria e la relazione che attesta le misure di salvaguardia dello spazio specificatamente individuato e recintato, oltre alle modalità di contenimento del Covid-19 messe in atto. Dovranno essere disponibili e accessibili anche sistemi di disinfezione delle mani, in particolare accanto a tastiere, touch screen e sistemi di pagamento. Oltre a mascherini e guanti, servirà anche un’adeguata informazione ai clienti per garantire il distanziamento tra le persone e il personale dovrà effettuare attività di controllo e vigilanza sugli accessi e per evitare qualunque forma di assembramento, differenziando eventualmente anche l’entrata e l’uscita dall’area del mercato.

Oltre al mercato del Lunedì al Novisad, i mercati contadini interessati dal provvedimento sono quello del parco Ferrari (al venerdì dalle 13 alle 20), il Bio Pomposa (piazza Pomposa, al martedì e al sabato al mattino), BiodiSera (parco Amendola sud al venerdì dalle 16.30 alle 21), il Mercato di campagna Amica a Torrenova (mercoledì dalle 14 alle 20), al Parco della Resistenza (al giovedì dalle 14 alle 20) e in Largo San Francesco (alla domenica dalle 7.30 alle 14).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, scendono i casi attivi e i ricoveri in regione. Modena conferma il calo

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento