rotate-mobile
Attualità Sassuolo / Via Francesco Ruini

L'Ospedale di Sassuolo riapre la degenza covid con 10 posti letto

Anche la struttura sassolese si attiva per far fronte all'aumento dei ricoveri in atto da ormai un paio di settimane

Alla luce dell'andamento epidemiologico delle ultime settimane, in accordo con le Aziende Sanitarie provinciali, anche l’Ospedale di Sassuolo torna ad attivare alcuni posti letto dedicati ai pazienti Covid che necessitino di ospedalizzazione a media intensità di cura. Da oggi – 1° dicembre 2021 – anche Sassuolo ha riattivato, dopo Carpi, a supporto degli ospedali hub di Modena, 10 posti letto per pazienti Covid-positivi.  

L’Area interessata è quella della Medicina Interna, Area Blu. Un’ala del reparto, debitamente isolata, è già stata attrezzata ad accogliere pazienti positivi al Covid-19 che necessitino di ospedalizzazione. L’obiettivo è supportare la rete provinciale e intervenire in ottica previsionale, alla luce del progressivo aumento di ricoveri registrati negli ultimi giorni. 

Rispetto ad un anno fa – spiega il dr Silvio Di Tella, Direttore Sanitario della struttura e Direttore dei Presidi Ospedalieri dell’AUSL di Modena – la situazione appare meno critica. E ciò è possibile solo grazie ai vaccini! Nonostante questo, tuttavia, l’andamento epidemiologico sta facendo registrare una curva in aumento di chi, contraendo il virus, sviluppa in modo serio la patologia ad esso correlata, fino a richiedere una ospedalizzazione. Quello che possiamo registrare, purtroppo, è che tale casistica colpisce soprattutto pazienti di mezza età e non ancora vaccinati. Vogliamo quindi lanciare ancora una volta un appello a tutti coloro che, legittimamente, possono nutrire ancora dubbi. Se volete aiutarci, il modo più semplice è questo: vaccinarsi!”  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ospedale di Sassuolo riapre la degenza covid con 10 posti letto

ModenaToday è in caricamento