menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavori conclusi, riaprono al pubblico i giardini del Teatro di Carpi

L’inaugurazione ufficiale dell’area verde prevista il 12 maggio prossimo. Un intervento da 610mila euro

Si sono conclusi i lavori di sistemazione dei giardini retrostanti il Teatro Comunale e il Municipio di Carpi. Con lo spostamento odierno delle transenne i cittadini hanno di nuovo preso possesso di quest’area verde, interessata da lavori di completa riqualificazione dal giugno scorso. L’inaugurazione ufficiale è prevista in occasione della prossima Notte bianca, nel pomeriggio di sabato 12 maggio.

4.715 i metri quadrati di superficie totale dell’area verde (di questi oltre 2.000 sono solo di pavimentazione), nata come tale attorno al 1860 e nel 1955 risistemata. Il Progetto esecutivo dell’intervento (redatto dai tecnici del Settore A7, e che ha ottenuto il parere favorevole della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna) ha previsto modifiche nella distribuzione delle aree pavimentate con la creazione di percorsi principali e secondari; modificati poi i materiali utilizzati, l’arredo urbano, l’illuminazione ora a led mentre l’area verde, dove spiccano anche esemplari secolari e di assoluto valore anche dal punto di vista scientifico, è stata ridisegnata ed è stata riqualificata la fontana. Lo stanziamento che il Comune aveva inserito nel Piano triennale delle opere pubbliche per questo intervento è stato di 610 mila euro.

L’assessore al Centro storico Simone Morelli sottolinea che i Giardini del Teatro sono un punto importante della città, “sia per la sua storicità che per il fatto di rappresentare uno dei luoghi più incantevoli del centro storico: uno spazio di socializzazione e relax per gli abitanti, un biglietto da visita importante per chi visita la città. Siamo dunque felici di poter restituire alla comunità questo piccolo gioiello, finalmente restaurato e riportato alla sua autentica bellezza. Un cammino che prese il via dalla Giunta Campedelli e dall’architetto Giovanni Gnoli, che ringraziamo. L’ambizione che il completamento dell’opera presso i Giardini del Teatro rispecchia è quella, precisa, di una città più bella, dinamica, attrattiva e interconnessa: quel sistema-Carpi capace di unire qualità della vita, benessere e innovazione, un sistema il cui potenziamento continueremo a perseguire – conclude Morelli - con determinazione, perché Carpi, e i carpigiani, non si meritano nulla di meno. Godiamoci la bellezza della nostra città, e preserviamola”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ufficiale, l'Emilia-Romagna torna in zona arancione da lunedì

Attualità

Zona arancione, cosa cambia da lunedì 12 aprile a Modena

Attualità

Focolaio covid all'Ospedale di Sassuolo, positivi 15 pazienti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento