rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Attualità Stadio Braglia / Via Dogali

Piscine Dogali, si riparte. L'impianto riapre domenica 16 ottobre

I corsi riprenderanno lunedì 17 ottobre. "Un grazie alle società che hanno consentito la riapertura"

Dopo un mese di passione e di difficoltà, superate grazie all’enorme sforzo del sodalizio che gestisce l’impianto natatorio più grande della provincia e all’intervento del Comune di Modena nel facilitare le operazioni di cambio del gestore dell’energia, le Piscine Dogali sono pronte a riaprire.

La data del nuovo taglio del nastro è quella di domenica 16 ottobre, quando le porte della piscina si riapriranno alle ore 8:30 per ospitare nuovamente il nuoto libero, rimanendo aperte fino al tardo pomeriggio. Alle 10:30 spazio per un piccolo rinfresco coi presidenti delle società di Dogali ssd che hanno sostenuto economicamente lo sforzo per poter riaprire, i dipendenti, alcuni atleti. Da lunedì 17 poi ricominceranno i corsi in vasca, con una programmazione già definita che coinvolge in prima istanza i bambini nella vasca scolastica e in quella da 25 metri, gli anziani, i disabili e lo sport giovanile.

La segreteria della piscina sarà al lavoro da venerdì e per tutto il weekend per comunicare a tutti le modalità di riapertura. La scadenza dei corsi sarà differita di quattro settimane dovute alla chiusura. Da ultimo Dogali chiederà un piccolo sforzo economico ai propri soci, una “quota di sostegno” per docce e phon nell’ordine di alcuni euro, come ormai capita in tutti gli impianti natatori del Paese.

"È stato impostato un programma di riapertura e divisione degli spazi in via transitoria fino al 31 dicembre – racconta il presidente di Dogali Paolo Belluzzi – per consentire una riapertura in sicurezza e per tutti coloro che avevano già acquistato abbonamenti e corsi. Il programma ufficiale coi giorni e gli orari di apertura sarà disponibile da gennaio con anche il nuovo piano tariffario".

Belluzzi puntualizza poi quanto accaduto nell’ultimo mese: "Dopo la chiusura forzata è stato possibile sottoscrivere il nuovo contratto di fornitura con Hera grazie allo sforzo economico e al prestito dei soci di Dogali, ovvero Uisp Modena, Aics, Pentathlon Modena, Sea Sub e Bruno Loschi. Dopo le opportune verifiche tecniche effettuate giovedì pomeriggio, connesse al nuovo allacciamento alla rete del gas, si è messo in funzione l’impianto nel suo complesso per ciò che riguarda le vasche scolastica e da 25 metri, che ora sono pronte per ospitare di nuovo la cittadinanza. Ci teniamo a sottolineare che quello relativo a Dogali è un appalto di gestione di un servizio pubblico, che prevede come da procedura il pagamento di un canone di affitto e il ricevimento di un contributo a sostegno delle tariffe agevolate dedicate alle fasce sociali più deboli e allo sport giovanile. Tutte le utenze sono in capo e intestate a Dogali ssd: acqua, luce e gas".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscine Dogali, si riparte. L'impianto riapre domenica 16 ottobre

ModenaToday è in caricamento