Riaprono le sale studio delle biblioteche, un tutorial per la prenotazione

Dal 15 giugno si potrà accedere rigorosamente con mascherine in posti prenotati online e in sicurezza alle sale di Delfini, Crocetta e Poletti e all’Archivio Storico comunale

Un ulteriore passo nella graduale riapertura in sicurezza delle biblioteche comunali di Modena. Dopo la ripartenza con le cautele prescritte dei servizi di restituzione e prestito, da lunedì 15 giugno il pubblico potrà accedere con la mascherina, sempre in osservanza dei decreti anti Covid e rigorosamente su prenotazione, alle sale studio della Delfini in corso Canalgrande, della Crocetta in largo Pucci, della civica d’arte Poletti e dell’Archivio Storico comunale a Palazzo dei Musei. Non riaprono le sale della Rotonda e della Giardino perché le dimensioni degli spazi non lo consentono.

“Continua la riapertura graduale, in sicurezza, di spazi culturali - sottolinea Andrea Bortolamasi, assessore alla Cultura - con un altro passo importante per le biblioteche, un altro servizio che torna disponibile per la cittá”.

Per gli utenti che hanno l'esigenza di un luogo dove studiare saranno disponibili 105 posti totali: 68 alla Delfini, più altri sei riservati ai ragazzi fino a 14 anni; 16 alla Poletti; 15 alla Crocetta. Per garantire un’adeguata sanificazione degli ambienti, la riduzione di possibili assembramenti e l'accessibilità al maggior numero di utenti, sono state adottate misure riportate sul sito www.comune.modena.it/biblioteche (prenotazione posti studio, in Delfini ingressi scaglionati di 15 minuti, turni).

La prenotazione dei posti si fa esclusivamente online sul portale www.bibliomo.it dove gli utenti potranno di volta in volta prenotare il loro posto studio nella biblioteca scelta (in Delfini con almeno un giorno di anticipo); fa eccezione la Sala ragazzi Delfini per la quale si prenota al tel. 059 2032940.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per gli accessi alle Sale per studiare (ancora non si può accedere a scaffale per scegliere libri) sono stati stabiliti dei turni orari: alla Delfini, alla sala studio a piano terra si accede al lunedì dalle 15 alle 19; da martedì a sabato dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15 alle 19, mentre alla sala studio al primo piano si può accedere al lunedì dalle 14.30 alle 19.30 e da martedì a sabato dalle 9.45 alle 19.30; nella sala ragazzi si potrà accedere lunedì dalle 15 alle 19 e da martedì a sabato 9.30 - 13.30 e 15 – 19; alla Poletti, invece, gli orari sono al lunedì dalle 15 alle 19; da martedì a venerdì 8.30 – 12.30 e 15 – 19, sabato 8.30 -12.30. Alla Crocetta, infine, si accede da lunedì a sabato dalle 15 alle 18.30 e giovedì e sabato anche al mattino dalle 9 alle 12.30.

Gli utenti che hanno prenotato potranno accedere alle sale esibendo all'ingresso la stampa, lo “screenshot” della prenotazione o la tessera di iscrizione alle biblioteche; avranno libertà di scegliere il proprio posto studio tra quelli disponibili nell’area prenotata (alla Delfini piano terra o primo piano). Non possono consultare direttamente i documenti a scaffale aperto, ma ci si deve rivolgere ai bibliotecari e, una volta terminata la lettura, lasciare le opere sui tavoli per il trattamento di quarantena.

Il prestito nelle biblioteche comunali prosegue su appuntamento con la procedura online (www.bibliomo.it), l'invio di una email o telefonando alla biblioteca di riferimento; si può restituire all'ingresso delle biblioteche in orari d’apertura (Delfini e Poletti) o 24 ore su 24 nei contenitori esterni a Crocetta, Giardino e Rotonda.

Sul sito web (www.comune.modena.it/biblioteche) e sul canale Youtube delle biblioteche sono disponibili video tutorial che offrono informazioni sui servizi online, illustrando passo passo come fare per iscriversi in biblioteca da remoto, accedere all’area riservata BiblioMo, cercare un'opera sul catalogo, fare una richiesta di prestito e prenotare un appuntamento per il ritiro, utilizzare l'app di BiblioMo, effettuare la ricerca e prenotare il posto in sala di lettura.

Si può inoltre accedere alla biblioteca digitale: EmiLib (www.emilib.it) e usufruire gratuitamente di risorse, fra cui ebook, quotidiani e periodici, audio libri, dvd, cd musicali e banche date multimediali.

Alla sala studio dell’Archivio Storico comunale a Palazzo dei Musei si accede su appuntamento dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 (non più di due appuntamenti nella stessa settimana) da prendere via mail (archivio.storico@comune.modena.it). È necessario indicare: nome, cognome, numero di cellulare e possibilmente i materiali oggetto di studio così da velocizzare il reperimento (massimo 3 pezzi archivistici). Alla richiesta seguirà conferma per concordare data e ora dell'appuntamento.

Per velocizzare le operazioni di accesso nell’area accoglienza, gli utenti che non hanno già presentato la domanda annuale di ammissione alla Sala studio riceveranno via mail il modulo da compilare e rispedire con la copia di un documento d'identità valido. La domanda verrà stampata dal servizio e fatta firmare in Archivio.

Durante la permanenza in sala consultazione dell’Archivio gli utenti dovranno indossare mascherina e guanti. Sono momentaneamente esclusi dalla consultazione materiali di grande formato. Tutto il materiale consultato dagli utenti verrà sottoposto a quarantena. Il telefono dell’Archivio Storico comunale è 059 2033450, il sito internet www.comune.modena.it/archivio-storico.

Informazioni online sul sito delle biblioteche (www.comune.modena.it/biblioteche), su facebook (biblioteche.modena) su twitter (bibliotecheMO). Informazioni telefoniche allo 059 2032940 o via mail (biblioteche@comune.modena.it).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Coronavirus, curva in flessione per la prima volta. Modena ancora al vertice

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento