rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Attualità

Ritardi nella messa in funzione degli impianti, alcune scuole ancora senza riscaldamento

Tomei: "Siamo al lavoro, priorità avere scuole riscaldate". La cooperativa appaltatrice ha un calendario che dipende anche dalla disponibilità di personale

Negli istituti superiori modenesi sono in corso le operazioni di accensione dell’impianto di riscaldamento, così come previsto dalle disposizioni normative che ne consentono l’impiego dallo scorso 7 novembre. Un procedimento che sta richiedendo tempo e che vede ancora alcune scuole costrette a fari i conti con la temperatura ambiente.

I tecnici della Provincia fanno sapere che "la ditta Coopservice, incaricata della gestione energetica e delle manutenzioni negli edifici scolastici provinciali, sta eseguendo le operazioni di accensione con un calendario di interventi che tiene conto anche della loro disponibilità di personale, quindi in alcuni istituti devono ancora provvedere alla messa in esercizio del riscaldamento".

In particolare, per quanto riguarda l'istituto Selmi nel polo Leonardo da Vinci di Modena, la Provincia fa sapere di aver sollecitato la ditta ad avviare l’impianto e che sta monitorando quotidianamente la situazione.

VIDEO | Scuole senza riscaldamento: "Pretendiamo che Coopservice risolva" 

Per il presidente della Provincia Gian Domenico Tomei "è comprensibile che in alcune situazioni si possa creare disagio, dovuto anche alla necessità di effettuare un costante ricambio d’aria per ragioni sanitarie. Tuttavia è nostro dovere garantire a studenti e insegnanti condizioni adeguate perché possano svolgere le lezioni ed è quindi nostra intenzione fare tutto quanto necessario affinché queste situazioni vengano risolte in tempi rapidi". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritardi nella messa in funzione degli impianti, alcune scuole ancora senza riscaldamento

ModenaToday è in caricamento