rotate-mobile
Attualità Buon Pastore / Via Panfilo Sassi

San Michele Arcangelo, la Polizia di Stato festeggia insieme alle scuole

La cerimonia religiosa in San Giovanni Bosco è stata seguita da un momento di incontro con gli studenti alla "Città dei Ragazzi"

Questa mattina, presso la Chiesa Parrocchiale di San Giovanni Bosco a Modena, si sono svolte le celebrazioni in onore di San Michele Arcangelo, Patrono della Polizia di Stato.  La Santa Messa è stata officiata dall’Arcivescovo di Modena e Nonantola, Mons. Erio Castellucci, unitamente al cappellano della Polizia di Stato, Don Gabriele Semprebon, ai parroci della Chiesa di San Giovanni Bosco, Don Stefano Violi, Mons. Angelo Bocchi e Don Simone Cornia, e al cerimoniere della diocesi Mons. Luigi Biagini. 

Presenti alla cerimonia i Parlamentari modenesi, le massime autorità civili e militari locali, una importante rappresentanza del personale della Polizia di Stato di Questura e Specialità e le delegazioni delle A.N.P.S. di Modena e Sassuolo, oltre a numerosi cittadini del quartiere e frequentatori della vicina Città dei Ragazzi”, nonché gli allievi di quinta elementare della Scuola Primaria Paritaria Casa Famiglia.

Al termine della funzione religiosa, il Questore Burdese insieme alle Autorità, ospiti e personale della Polizia di Stato si sono portati presso la “Città dei Ragazzi” per un momento di incontro con gli studenti, i frequentatori dell’Ente diocesano e le altre realtà del quartiere. A corollario della cerimonia religiosa, infatti, a partire dalle ore 9.30 fino alle ore 13.00, si sono svolti presso l’Ente diocesano “Città dei Ragazzi”, in via F. Tamburini, numerose attività di prossimità e di divulgazione dei progetti di legalità, con l’obiettivo di rafforzare il legame tra gli Enti Terzi, il mondo della scuola di questa provincia e la Polizia di Stato, in un’ottica di rete e condivisione, nell’intento di avvicinare i giovani alle Forze di polizia per contribuire a diffondere la cultura della legalità.

La Polizia celebra San Michele Arcangelo - Modena 29/09/2023

Sono stati allestiti “stand” a cura della Questura e delle Specialità nell’area cortiliva interna della “Città dei Ragazzi”, alle cui attività hanno partecipato oltre 250 ragazzi del Centro di Formazione Professionale della CdR e della Scuola primaria paritaria “Casa Famiglia”. Tra i tanti, grande successo hanno riscosso la Squadra Volante – che ha mostrato il funzionamento dell’autovettura in dotazione di ultima generazione ed il suo equipaggiamento – la Polizia Scientifica – che ha catturato l’attenzione dei ragazzi con la riproduzione delle tecniche di sopralluogo realizzando una scena del crimine –, la Polizia Stradale – con vari test di simulazione – e l’unità cinofila antiesplosivo che, unitamente al labrador della squadra all’opera, ha affascinato tutti i presenti. La Croce Rossa Italiana, invece, ha curato il proprio punto informativo con dimostrazioni di Primo Soccorso BLSD e disostruzione pediatrica.
Contemporaneamente personale specializzato della Polizia per la Sicurezza Operativa-Polizia Postale e delle Comunicazioni ha tenuto incontri con i ragazzi all’interno delle aule del Centro di Formazione Professionale, sulla sicurezza in rete e di prevenzione e contrasto del fenomeno del bullismo e cyberbullismo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Michele Arcangelo, la Polizia di Stato festeggia insieme alle scuole

ModenaToday è in caricamento