Lunedì, 2 Agosto 2021
Attualità

Sanitari non vaccinati, a Modena spedite 2.400 lettere di richiamo

Nella sola Ausl sono 120 gli operatori ancora non immunizzati, una ventina potrebbe essere ricollocata

Un infermiere, tre medici, un operatore socio-sanitario. Sono i cinque profili di sanitari 'no vax' che pendono sui banchi dei dirigenti dell'Ausl di Modena, dove entra sempre più nel vivo il percorso per tentare di recuperarli o, nel caso, avviare le pratiche della loro sospensione dal lavoro. Non si tratta di dipendenti in senso stretto dell'Ausl ma è comunque quest'ultima su cui è centrato il protocollo, che fa riferimento alla Sanità pubblica territoriale.

In tutto, 'ballano' oltre 2.400 sanitari interessati non ancora vaccinati contro il Covid, in ogni campo della sanità provinciale, di cui 120 (di cui 8 medici e 65 infermieri) concentrati nell'Ausl. "Abbiamo mandato l'altro ieri tre lettere e due le invieremo oggi, sembrano pochi casi ma si tratta di un iter complesso, anche per via dei tempi delle raccomandate", puntualizza il direttore generale dell'Ausl, Antonio Brambilla, parlandone oggi nel corso dell'aggiornamento online su emergenza e vaccinazione. "Come altre aziende sanitarie, abbiamo avuto ricorsi al Tar sull'applicazione della legge di riferimento- spiega il direttore generale- ma abbiamo inviato già 2.400 lettere, non solo ai nostri dipendenti bensì a tutti i sanitari della provincia di Modena interessati, anche se alcuni si sono già vaccinati. In ogni caso, se dopo la settimana prossima non danno cenni sull'appuntamento o non si presentano, invieremo una lettera al datore di lavoro e all'Ordine professionale di appartenenza, che procede nel caso alla sospensione".

Per quanto riguarda l'Ausl, solo una ventina di operatori (su 120) potrebbe essere ricollocata, alla gestione dei casi domiciliari di Covid, e quindi è probabile che ci saranno altri 'ripensamenti' a breve.

Intanto, la campagna vaccinale in provincia di Modena segna in tutto 721.354 dosi inoculate (7.091 ieri e 8.353 martedì), con il 63,6% della popolazione oltre i 12 anni che ha ricevuto almeno un'iniezione. La popolazione over 60 nel circuito vaccinale è pari all'87,6%. Al momento, ci sono 10 ricoverati Covid negli ospedali della provincia (meno uno rispetto a ieri) di cui nessuno in terapia intensiva o semi-intensiva. Tra i ricoverati, due si erano vaccinati completamente a 15 giorni dall'ammissione ospedaliera. "Ma uno è asintomatico e l'altro presenta sintomi non significativi", sfuma Brambilla. 

Punti vaccinali, ogni martedì e giovedì accesso libero per il personale scolastico

Vaccini, arrivano i camper in spiaggia e nei mercati. Modena attende

Obbligo vaccinale, sciopera FISI. Ricorso per 92 operatori sanitari

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanitari non vaccinati, a Modena spedite 2.400 lettere di richiamo

ModenaToday è in caricamento