Attualità

Pagamenti sbloccati per i dipendenti Ausl, revocato lo stato di agitazione

Saldo di produttività e progressioni economiche saranno versate in novembre dall'Azienda. Esultano i sindacati

Sarà pagato il 12 novembre il saldo di produttività 2017, e con lo stipendio di novembre saranno corrisposte le progressioni economiche orizzontali. Il risultato è stato possibile grazie al lavoro congiunto della Regione Emilia-Romagna, della Prefettura di Modena, dell’Azienda USL e delle Organizzazioni sindacali, che si sono adoperate, ognuna nel proprio ruolo, per assicurare la risoluzione in tempi brevi. Questa mattina si è svolto proprio in viale Martiri l'incontro che ha definito la situazione.

La Direzione, consapevole del disagio che questa sospensione temporanea ha determinato, esprime "apprezzamento e ringrazia per il senso di responsabilità assicurato dai propri dipendenti anche in questa circostanza, e garantisce il massimo impegno e la piena convergenza di interessi con il proprio personale".

Le risorse necessarie alle remunerazioni sono sempre state disponibili nel fondo contrattuale, vincolate in via esclusiva al riconoscimento delle voci retributive in sospeso fino alla risoluzione di alcuni nodi normativi ed in conformità con le indicazioni degli organi di controllo. 

Esultano quindi Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl, che hanno guidato la protesta dei lavoratori. “Soddisfazione per il risultato – dichiarano unitariamente Alessandro De Nicola (Fp Cgil), Patrizia De Cosimo (Cisl Fp) e Nicola Maria Russo (Uil Fpl) – ma amarezza per il percorso affrontato e per la frustrazione e l’ingiustizia che hanno dovuto subire i lavoratori.”

L’accordo prevede il riavvio dei pagamenti previsti dal contratto aziendale firmato il 19 luglio scorso: il pagamento del saldo di produttività riferito al 2017 avverrà immediatamente tramite l’emissione di un cedolino aggiuntivo e verrà accreditato in banca il 12 novembre. Le progressioni economiche orizzontali verranno pagate con anche gli arretrati con la busta paga ordinaria che verrà emessa il 27 novembre. In questo modo si rimettono in circolo pagamenti per almeno 2 milioni di euro e che a giudizio dei sindacati erano stati arbitrariamente sospesi.

“Raggiunta anche l’intesa per lo sblocco del rateo mensile della produttività - dichiarano i sindacati - abbiamo raggiunto un accordo su un testo che salvaguarda la mensilizzazione che continuerà ad essere erogata sulla base dei soliti criteri. Questo pezzo di salario, che mensilmente varia tra i 60  e i 160 euro in base ai profili professionali,  verrà ripristinato non appena il Collegio dei Revisori avrà espresso la sua valutazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagamenti sbloccati per i dipendenti Ausl, revocato lo stato di agitazione

ModenaToday è in caricamento