Martedì, 22 Giugno 2021
Attualità

I lavoratori chiedono un nuovo contratto, sciopero alla Haemotronic

L'ulimo accordo aziendale risale a dieci anni fa: "L'azienda cresce ma niente rinnovo"

Sciopero di otto ore domani alla Haemotronic di Mirandola, azienda del settore biomedicale con 200 addetti, a sostegno del rinnovo del contratto di lavoro firmato oltre 10 anni fa. Lo sciopero rientra nello stato di agitazione sindacale indetto dai sindacati di categoria Filctem-Cgil e Femca-Cisl insieme alle Rsu dopo le assemblee di luglio, con la proclamazione del blocco degli straordinari. 

Da mesi infatti, dicono i rappresentanti sindacali e la Rsu, si sta chiedendo alla proprietà di raggiungere l'accordo per il rinnovo del contratto aziendale sulla base delle mediazioni valutate e proposte dai lavoratori in assemblea, "ma l'azienda ha sostanzialmente risposto negativamente alle richieste dei sindacati, per rinnovare l'accordo collettivo", segnalano le sigle. L'ultimo incontro tra le parti, lunedì, avrebbe infatti registrato "la totale chiusura" da parte dell'azienda. 

Le categorie Cgil e Cisl lo definiscono un atteggiamento "incomprensibile, anche a fronte di un aumento del fatturato che sul 2019 ha fatto segnare un +9% rispetto all'anno precedente". Cosi', sono state proclamate le prime otto ore di sciopero nell'ambito di un pacchetto di 40 approvato in assemblea dai lavoratori per la giornata di domani. 

"Le iniziative di mobilitazione dei lavoratori- rimarcano ancora le organizzazioni sindacali- puntano a riaprire rapidamente un tavolo di trattativa che ora è di fatto chiuso per volontà unilaterale dell'azienda la quale pone come condizione l'accoglimento della loro proposta ritenuta dai lavoratori insoddisfacente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I lavoratori chiedono un nuovo contratto, sciopero alla Haemotronic

ModenaToday è in caricamento