Sciopero generale del Sindacato di Base, servizi a rischio

Da parte dell'Ausl saranno garantiti i servizi minimi essenziali, mentre le attività programmabili potranno subire riduzioni conseguenti all’adesione allo sciopero

L’organizzazione sindacale USB P.I.- Unione Sindacale di Base Pubblico Impiego ha proclamato lo sciopero generale nazionale per l'intera giornata del 10 maggio 2019 dei dipendenti pubblici di tutti i comparti del pubblico impiego, compresi i lavoratori precari di qualsiasi tipologia contrattuale (interinali, LSU, LTD).

Per la sanità lo sciopero è articolato da inizio turno del giorno 10 maggio 2019 alla fine dell'ultimo turno della stessa giornata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo sciopero, potenzialmente, coinvolge tutto il personale del Servizio Sanitario Nazionale. Come prevedono le norme vigenti, saranno garantiti i servizi minimi essenziali e in particolare le urgenze, mentre le attività programmabili potranno subire riduzioni conseguenti all’adesione allo sciopero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio. Sforata quota 10mila positivi, con 800 nuovi casi. "Trend in diminuzione"

  • Produzione ferma per troppe malattie, l'azienda prepara la denuncia poi ritratta

  • Boato e lieve scossa di terremoto, epicentro a Cavezzo

  • Centri commerciali e negozi, in Emilia-Romagna sabato e domenica confermate le chiusure

  • Dalla “spesa di guerra” alla “spesa di conforto”, cambiano gli acquisti da quarantena

  • Record di nuovi casi positivi a Modena. Le vittime salgono di altre 11

Torna su
ModenaToday è in caricamento