Trasporti pubblici, venerdì Usb sciopera in tutta la regione

Possibili disagi anche a Modena per la nuova protesta del sindacato di base

Sicurezza nel trasporto pubblico locale per cittadini e lavoratori, tutela salariale e occupazionale dei lavoratori del settore, reinternalizzazione degli appalti. Questi i nodi dello sciopero e della mobilitazione indetta per venerdì 23 ottobre da Usb per quanto riguarda il trasporto pubblico locale, sia Seta che Tper.

A Modena, dove lo sciopero urbano si è già svolto lunedì scorso, l’astensione riguarderà le corse extraurbane in concessione dalle 8.30 alle 12.30.

"La situazione così non è gestibile ma di fatto si fa finta di nulla. Al primo posto noi mettiamo la salute e la sicurezza dei lavoratori del trasporto pubblico locale e dei cittadini, mentre le misure messe in atto dalla Regione e dalle aziende non sono adeguate - attacca Usb - L’atteggiamento di Bonaccini e del Ministro De Micheli nel minimizzare pericoli e criticità, negare l’affollamento e quello che sta causando non è accettabile. Pensare che si possa stare in cinque in un metro quadro pensando che basti l’aerazione è una cosa grave".

"A questo si aggiunge la questione della gestione selvaggia, a dir poco, degli appalti e la questione del trattamento economico e normativo dei lavoratori che stanno facendo fronte a questa emergenza con grande sacrificio personale e collettivo ma che vengono ripagati con la decurtazione del reddito, sanzioni disciplinari e minacce di licenziamento. Lo stanziamento di fondi, da parte del Governo, al trasporto pubblico locale non ha ancora un impatto concreto e sufficiente: questi fondi sarebbero dovuti servire a colmare il buco di bilancio dovuto al lockdown, ma soprattutto a intensificare e potenziare i servizi", aggiunge il sindacato di base.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

  • Covid a Modena: scendono rispetto a ieri i nuovi casi. Ancora 11 i decessi

  • Prodotti "non essenziali" accessibili ai clienti, multe per due ipermercati

  • Conferma dal Ministero, l'Emilia-Romagna torna in "zona gialla"

Torna su
ModenaToday è in caricamento