menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Screening di massa alla scuola primaria Fratelli Cervi di Nonantola, 53 contagi

Sei nuovi casi di positività fra i bambini di tre classi e nessun insegnante coinvolto, ecco l'esito dello screening di massa alla scuola primaria Fratelli Cervi di Nonantola

Sei nuovi casi di positività fra i bambini di tre classi e nessun insegnante coinvolto: è questo l'esito dello screening di massa (poco meno di 300 i tamponi raccolti) svolto sabato 20 febbraio fra tutti i frequentanti la scuola primaria Fratelli Cervi. Altri cinque positivi sono stati individuati in due classi per le quali era già stato predisposto l'isolamento precauzionale nei giorni precedenti, portando il numero complessivo dei contagiati negli ultimi 10 giorni a 53 bambini, ai quali vanno aggiunti anche 4 insegnanti.

Come previsto dai protocolli in vigore le classi interessate dalle positività sono tutte poste in isolamento e per loro sono attivati percorsi di didattica a distanza fino a normalizzazione della situazione, mentre le classi dove non sono state riscontrati contagi proseguiranno l'attività in presenza. L'attenzione sul mondo della scuola resta massima, non solo per le Fratelli Cervi, ma per tutte le scuole di Nonantola. Come è sempre stato dall'inizio dell'anno scolastico.

Ringrazio sentitamente l'Azienda Sanitaria di Modena per aver accolto la nostra proposta di uno screening generalizzato e per averlo organizzato in tempi rapidi - queste le prime parole del Sindaco Federica Nannetti - I numeri ci restituiscono un quadro completo della situazione che permette alle famiglie di vivere la scuola con maggiore tranquillità dopo le comprensibili paure dei giorni scorsi. Ai contagiati va l'augurio di superare quanto prima questo momento difficile.Anche se questi risultati sono tranquillizzanti non significa che possiamo abbassare la guardia: abbiamo visto che basta pochissimo per far peggiorare rapidamente la situazione. Gli indici di contagio relativi a Nonantola restano alti e dobbiamo rapidamente farli scendere. Per questo motivo, ancora una volta, faccio appello alla responsabilità di tutti, richiamando al rispetto delle regole anche se richiedono un sacrificio: niente assembramenti, evitiamo quanto più possibile tutto ciò che favorisce il contagio, indossiamo sempre la mascherina e rispettiamo il distanziamento interpersonale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, oggi 379 casi e 7 decessi in provincia di Modena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento