menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scritte ingiuriose contro Salvini e Polizia, "identificare e punire gli autori"

Girotti-Zirotti (Lega): "Anche Castelfranco Emilia entra nell’elenco delle ormai troppe Città in cui si confonde la libertà di pensiero e la democrazia con la "libertà" di delinquere"

“Salvini boia", “resistere alla Polizia”, “ACAB”, “Ribellarsi è giusto, fuoco alle galere”: queste sono alcune delle scritte apparse in centro a Castelfranco Emilia, in Via Morandi. Non si è fatto attendere il commento della Lega castelfranchese, affidato alla capogruppo Cristina Girotti Zirotti: "Un gesto vigliacco di inciviltà che non solo degrada una zona che peraltro sta diventando meta di “cattive frequentazioni”, ma che offende pesantemente il Ministro Matteo Salvini e le nostre Forze di Polizia. Abbiamo segnalato la circostanza alla competente Autorità Giudiziaria, nonché allo stesso Ministro dell’Interno, alla Prefettura, alla locale Tenenza dei Carabinieri e al Comune di Castelfranco Emilia e chiediamo in particolare all’Assessore alla Sicurezza che si intervenga quanto prima, sia per rimuovere le scritte e sia per identificare i delinquenti che le hanno realizzate e che come tali vanno trattati". 

La consigliera leghista prosegue: "Crediamo che simili gesti ed espressioni non hanno attinenza alcuna con la politica e con la democrazia ma siano vere e proprie azioni di terrorismo da condannare senza se e senza ma. Esprimiamo solidarietà, vicinanza e sostegno al Ministro Salvini, ormai vittima di ripetuti attacchi anche personali, e alle Forze di Polizia, sempre in prima linea a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica. Purtroppo, anche Castelfranco Emilia entra nell’elenco delle ormai troppe Città in cui si confonde la libertà di pensiero e la democrazia con la "libertà" di delinquere. Auspichiamo un rapido ripristino della legalità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, solo 97 casi nel modenese. Corrono le guarigioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento