Attualità

Scuole, personale ATA insufficiente: i sindacati chiedono un intervento immediato

I sindacati denunciano all'Ufficio Scolastico Territoriale la carenza di personale ATA nelle scuole modenesi. Se non verranno accolte le richieste ci sarà una vertenza territoriale

Questa mattina i segretari provinciali delle Organizzazioni Sindacali modenesi FLC CGIL, CISL SCUOLA e UIL Scuola RUA, Claudio Riso, Antonietta Cozzo e Liviana Cassanelli, hanno consegnato alla Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Modena un documento nel quale si denuncia la carenza di personale ATA (collaboratori scolastici, assistenti tecnici e amministrativi) nelle scuole della provincia e si chiede un massiccio intervento per dare risposta alle scuole attraverso la definizione degli Organici di Fatto.

Il primo problema sta nel fatto che, secondo le associazioni, nelle segreterie dei diversi Istituti siano nel tempo aumentati visibilmente i carichi di lavoro a causa del moltiplicarsi delle richieste di varia natura da dover gestire per poter fare funzionare regolarmente le scuole e delle attività burocratiche e amministrative. Nel documento viene denunciata inoltre la assenza in molte scuole di un DSGA (il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi) titolare a causa dell’esaurimento delle graduatorie dell’ultimo concorso. Per CGIL, CISL e UIL, da ciò deriverebbe un esponenziale aumento delle mansioni e delle responsabilità dei lavoratori, che potrebbe essere riequilibrato unicamente incrementando la quantità di personale.

Seconda criticità presa in esame dai sindacati riguarda il numero dei collaboratori scolastici. “Abbiamo segnalazioni di casi nei quali in alcune fasce orarie non ci sono abbastanza collaboratori per garantire le attività di sorveglianza in tutte le aree degli istituti scolastici, altre ancora nelle quali ci viene riferito di disposizioni impartite agli insegnanti i quali vengono invitati a tenere aperte le porte delle aule al fine di presidiare, durante l’attività didattica, gli spazi comuni - dicono i tre segretari - modalità e situazioni che non permettono di mantenere ai massimi livelli la vigilanza finalizzata alla sicurezza e all’incolumità degli studenti”. 

Infine, il documento riporta una segnalazione del numero esiguo di assistenti tecnici, in particolare per quanto concerne il funzionamento, la gestione e la manutenzione dei laboratori presenti nelle scuole; sottolineando il rischio di ricadute sulla qualità della didattica e dell’apprendimento degli studenti.

Nel concreto, la richiesta dei sindacati è quella di rinforzare il contingente assegnato in giugno con l’Organico di Diritto, accogliendo tutte le richieste per le 386 unità di personale ATA sull’Organico di Fatto prodotte e argomentate dai Dirigenti Scolastici. Se tali richieste non verranno soddisfatte, le associazioni dichiarano che queste situazioni di criticità potrebbero sfociare in una vertenzialità territoriale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole, personale ATA insufficiente: i sindacati chiedono un intervento immediato

ModenaToday è in caricamento